L'interno dello stadio Velodrome di Marsiglia, partenza e arrivo della cronometro di oggi (BERTRAND LANGLOIS/AFP/Getty Images)
  • Sport
  • sabato 22 Luglio 2017

Il Tour de France si decide oggi a Marsiglia

Al termine della tappa di oggi — una cronometro urbana di venti chilometri — uno fra Chris Froome, Romain Bardet e Rigoberto Uran sarà certo della vittoria finale

L'interno dello stadio Velodrome di Marsiglia, partenza e arrivo della cronometro di oggi (BERTRAND LANGLOIS/AFP/Getty Images)

La ventesima tappa del Tour de France si corre oggi, e sarà quella che deciderà il vincitore dell’edizione del 2017 della corsa ciclistica a tappe più prestigiosa al mondo. È una cronometro di 22,5 chilometri il cui percorso sarà interamente urbano: si correrà nel centro di Marsiglia, la seconda più grande città della Francia. I tre ciclisti che potrebbero ancora vincere il Tour de France sono l’inglese Chris Froome, il francese Romain Bardet e il colombiano Rigoberto Uran. Al termine della tappa di oggi, quello di loro che si troverà in testa alla classifica generale potrà già essere certo della vittoria del Tour, e domani, nella tappa finale di Parigi, la cosiddetta “passerella”, verrà premiato come vincitore.

Chris Froome è in testa alla classifica generale, seguito da Bardet, a 23 secondi di ritardo, e da Uran, 29. I tre si giocheranno la vittoria lungo un percorso che presenta dei punti abbastanza complicati. Nella cronometro di oggi i ciclisti partiranno e concluderanno il loro percorso all’interno dello stadio Vélodrome, il secondo impianto sportivo più grande della Francia — rifatto per gli Europei del 2016 — che durante l’anno ospita le partite della squadra di calcio di Marsiglia. L’organizzazione del Tour de France ha messo in vendita tutti e 60mila i posti disponibili al Vélodrome e ci si aspetta la presenza di almeno qualche decina di migliaia di spettatori.

tour-de-france-19-planimetria

La stadio Vélodrome si trova nella parte nord-orientale della città. Da lì i corridori si dirigeranno verso il lungo mare, fino a raggiungere il porto vecchio di Marsiglia. Dopo circa 15 chilometri dalla partenza raggiungeranno la basilica di Nostra Signora della Guardia, il punto cruciale del percorso: la basilica è infatti preceduta da uno strappo di 1,2 chilometri con pendenza media del 9,5 per cento, che secondo molti sarà il punto del percorso in cui verrà decisa la tappa.

Froome è dato come il favorito per la vittoria di tappa – e quindi anche del Tour — forte del suo buon andamento nelle cronometro e soprattutto di quella ventina di secondi di vantaggio su Bardet e Uran. Lo sloveno Primož Roglič, vincitore della 18esima tappa, e il tedesco Tony Martin sono gli altri due corridori che oggi potrebbero contendersi la vittoria di tappa, seguiti da Matthews, Castroviejo, Kiryienka e Kwiatkowski. Fra Uran e Bardet dovrebbe essere il colombiano ad avere più possibilità di ottenere la seconda posizione in classifica generale, ma a meno di sorprese non dovrebbe averne abbastanza da superare anche Froome. Per quanto riguarda Fabio Aru, occupa la quinta posizione in generale con un ritardo di quasi due minuti da Froome: dovrebbe riuscire a mantenere la sua posizione, con buone possibilità di riuscire anche a superare lo spagnolo Mikel Landa, al quarto posto con venti secondi di vantaggio.

La tappa di Marsiglia inizierà alle 13.45 ed essendo una cronometro individuale i ciclisti partiranno uno alla volta. I corridori in testa alla classifica partiranno per ultimi. Questi sono gli orari delle partenze:

16:46 Alberto Contador (Trek-Segafredo)
16:48 Warren Barguil (Sunweb)
16:50 Louis Meintjes (UAE Emirates)
16:52 Simon Yates (Orica-Scott)
16:54 Dan Martin (Quick-Step Floors)
16:56 Fabio Aru (Astana)
16:58 Mikel Landa (Sky)
17:00 Rigoberto Uran (Cannondale-Drapac)
17:02 Romain Bardet (AG2R La Mondiale)
17:04 Chris Froome (Sky)