(Christoph Schmidt/picture-alliance/dpa/AP Images)

Cosa aspettarsi dal Comic-Con

La più importante fiera di film, fumetti e serie TV è cominciata ieri a San Diego e ci sono già state parecchie anteprime importanti

(Christoph Schmidt/picture-alliance/dpa/AP Images)

Ieri è iniziato a San Diego, in California, il Comic-Con, la più importante fiera mondiale per appassionati di film, fumetti e serie TV. In tutto sono attese 150 mila persone che assisteranno agli eventi organizzati dai principali studi cinematografici, come la Warner Bros, dalle case editrici dei fumetti, come Marvel e DC Comics, e dai principali produttori di serie televisive, come Netflix ed HBO. La fiera durerà fino a domenica 23 luglio.

Cosa è successo fino ad ora?
Finora l’evento più importante è stata la presentazione di Netflix, che per la prima volta si è tenuta nella Sala H, la più grande di tutta la fiera. Netflix ha presentato i suoi due principali prodotti di genere fantasy per la prossima stagione. Il primo è Death Note, un film ispirato all’omonimo manga, con Willem Dafoe che interpreta Ryuk, il dio della morte, e Nat Wolff che interpreta il ruolo del protagonista. Death Note uscirà il 25 agosto.

Il secondo è Bright, un film in cui Will Smith interpreta un poliziotto di Los Angeles in una realtà alternativa dove oltre agli esseri umani ci sono anche creature del folklore popolare, come fate e orchi. Bright è costato 90 milioni di dollari, una delle produzioni più costose nella storia di Netflix: uscirà il 22 dicembre 2017.

Se cercate un regalo
Al Comic-Con non ci sono soltanto film e fumetti: è una fiera per appassionati e tra i suoi stand si può trovare un po’ di tutto. Come ad esempio una macchina per bambini a forma di X-34 Landspeeder, il veicolo utilizzato da Luke Skywalker nel primo film della serie di Guerre Stellari.

Cosa c’è da aspettarsi ancora?
Wired america ha messo insieme una lista degli eventi più attesi nei prossimi giorni. C’è moltissima attesa, ad esempio, per l’evento Marvel, che si terrà sabato nella Sala H e a cui parteciperà Ryan Coogler, il regista del film Black Panther, il primo film Marvel che ha per protagonista un supereroe nero. Il primo trailer è uscito un mese fa, e ora i fan sperano di poter vedere qualche altra immagine del film durante l’evento di sabato.

C’è quasi altrettanta aspettativa per l’evento della Warner Bros, lo studio che detiene i diritti sui supereroi dei della Marvel, la DC Comics (Batman e Superman, per intendersi). In particolare per la conferenza di Joss Whedon, regista di Justice League, un film collettivo di supereroi DC (gli equivalenti degli “Avengers” della Marvel). Whedon, scrive Wired, è uno dei registi più amati dal pubblico del Comic-Con, perché ha diretto o sceneggiato alcuni dei film e delle serie fantasy e di fantascienza più di successo degli ultimi anni: da Buffy l’Ammazzavampiri, a Toy Story, passando per Firefly e The Avengers.

La strana esperienza di Westworld
Assistere alle conferenze è visitare gli stand è solo una parte dell’esperienza del Comic-Con. Quasi sempre le case di produzione più ricche cercano di offrire ai propri visitatori delle esperienze particolari, eventi speciali e originali che coinvolgono in prima persona i fan di serie TV e film. Si parla molto dell’esperienza offerta dai creatori di Westworld, una serie di fantascienza della rete televisiva HBO andata in onda a fine 2016. Westworld parla di un parco divertimento a tema western gestito da una società chiamata Delos, in cui i visitatori possono interagire con avanzatissimi robot praticamente irriconoscibili da degli umani.

I frequentatori del Comic-Con di almeno 21 anni potranno iscriversi per un appuntamento con un rappresentante di Delos all’Hilton San Diego Bayfront Hotel. I rappresentanti di Delos fingeranno di essere dei robot e, così come nella serie, potranno scegliere i loro indumenti e le loro armi da western. Le persone, riunite in piccoli gruppi, saranno poi accompagnate in altri ambienti simili a quelli mostrati nella serie tv, vedranno un video simile a quelli ai visitatori del parco e, alla fine, potranno visitare una replica del saloon della serie.

E poi c’è Game of Thrones
La serie Game of Thrones è probabilmente il prodotto fantasy di maggior successo dai tempi del Signore degli Anelli e per questa ragione ha un posto speciale all’interno del Comic-Con, soprattutto perché proprio una settimane fa è andato in onda il primo episodio della settima e ultima stagione – che sarà divisa in due parti, quindi questa in un certo senso è la penultima stagione. I fan della serie al Comic-Con potranno partecipare a due eventi. Il primo è l’esibizione “Winter is here”, in cui sarà possibile visitare una specie di “mostra interattiva” dove si possono indossare costumi della serie, sedersi su troni e rivivere alcuni momenti della serie.

Il secondo è l’evento HBO alla Sala H che domenica chiuderà la manifestazione. Nonostante l’importanza del Comic-Con, HBO finora non ha mai usato la fiera per rivelare grandi dettagli o anteprime sulla serie Game of Thrones, ma, scrive Wired, visto che quest’anno saranno presenti ben quattro attori della serie Sophie Turner (Sansa Stark), Alfie Allen (Theon Greyjoy), John Bradley (Samwell Tarly) e Gwendoline Christie (Brienne), è molto probabile che qualcuno «si lasci sfuggire qualcosa».

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.