Da sinistra Rinaldo Melucci (cs) e Stefania Baldassarri (cd), al ballottaggio nel comune di Taranto. 12 giugno 2017. Le foto sono tratte dal profilo Facebook di Melucci e dal sito elezionitaranto.it
  • Italia
  • domenica 25 Giugno 2017

A Taranto è avanti il centrosinistra

I dati sono ancora parziali, ma Rinaldo Melucci è per ora in vantaggio su Stefania Baldassari

Da sinistra Rinaldo Melucci (cs) e Stefania Baldassarri (cd), al ballottaggio nel comune di Taranto. 12 giugno 2017. Le foto sono tratte dal profilo Facebook di Melucci e dal sito elezionitaranto.it

A Taranto è in vantaggio il centrosinistra di Rinaldo Melucci: i dati sono ancora parziali e con 163 sezioni scrutinate su 191 Malucci è al 50,9 per cento, mentre Stefani Baldassari, di centrodestra, è al 49,1 per cento. Baldassari aveva ottenuto il maggior numero di preferenze al primo turno. A Taranto l’affluenza è stata del 40,13 per cento (62,71 per cento domenica 11 giugno). 

– Leggi anche: I risultati dei ballottaggi in diretta sul Post

Tra il primo e il secondo turno Melucci aveva ottenuto il sostegno di Franco Sebastio, ex procuratore della Repubblica e colui che aveva condotto le indagini sull’inquinamento dell’ILVA. Sebastio si era candidato con alcune liste civiche di sinistra e al primo turno era arrivato sesto con il 9,2 per cento dei voti. Alcune liste e candidati a sostegno di Sebastio si erano però dissociati dalla sua decisione di appoggiare Melucci con il favore di Nicola Fratoianni, segretario di Sinistra Italiana. Secondo diversi giornali a spingere per il sostegno di Sebastio a Melucci, era stato il presidente della Regione Michele Emiliano, interessato a non far perdere il comune di Taranto al centrosinistra. Il sindaco uscente di Taranto è Ipazio Stèfano, che era sostenuto tra gli altri anche dal PD.