• Tecnologia
  • Questo articolo ha più di cinque anni

Cosa presenta oggi Apple

Alle 19 a San Jose saranno presentati il nuovo iOS 11, novità per i Mac e forse un coso per la casa da usare con Siri

Oggi a San Jose, in California, inizia la Worldwide Developers Conference (WWDC), la serie di eventi che Apple organizza ogni anno per presentare le novità legate ai suoi sistemi operativi e applicazioni, ma che in passato è stata usata anche per mostrare nuovi prodotti, di quelli da tenere fisicamente in mano. Alle 19 di oggi (ora italiana) il CEO di Apple Tim Cook terrà la tradizionale presentazione di apertura insieme ad alcuni altri dirigenti della società. Apple non tiene un evento di questo tipo dallo scorso autunno, quando presentò i nuovi iPhone 7, quindi c’è molta attesa e nelle ultime settimane sono circolate anticipazioni e ipotesi su cosa sarà mostrato oggi dall’azienda.

La diretta dell’evento Apple ➡️

iOS 11
Da diversi anni Apple presenta una nuova versione del sistema operativo per iPhone e iPad durante il WWDC, che viene poi messa a disposizione di tutti a partire dall’autunno. Salvo sorprese, quest’anno sarà presentato iOS 11, che secondo diverse fonti avrà un nuovo tipo di interfaccia, anche se non dovrebbe portare nulla di rivoluzionario o spiazzante rispetto a quella mantenuta finora. L’ipotesi più accreditata è che il nuovo iOS 11 abbia una modalità “dark”, che sostituisce gli sfondi del sistema operativo con il nero. Potrebbe essere utilizzata di notte, per esempio, e potrebbe consentire di risparmiare la batteria sui prossimi modelli di iPhone, che dovrebbero avere schermi di tipo OLED e non più classici LCD come gli attuali (i pixel neri sugli OLED sono spenti, quindi consumano meno energia).

Il nuovo iOS dovrebbe inoltre portare qualche novità per chi utilizza gli iPad, soprattutto nelle versioni con schermo più grande. Sono previste nuove funzioni per il multitasking, quindi per utilizzare contemporaneamente più applicazioni dividendo lo schermo dell’iPad, così come un sistema per potere utilizzare l’iPad con più account diversi tra loro, un po’ come avviene da tempo sui computer (e sui tablet della concorrenza). Apple ha anche lavorato ad alcuni miglioramenti per la sua Pencil, la matita che può essere utilizzata per disegnare sullo schermo degli iPad.

Applicazioni
L’aggiornamento di iOS porta di solito con sé numerose novità per le applicazioni realizzate direttamente da Apple, come quelle per la posta, il calendario e la fotocamera. Tra le principali ci saranno probabilmente nuovi filtri per l’applicazione Messaggi, che con l’aggiornamento dello scorso anno è diventata una sorta di Snapchat con animazioni, adesivi e altre trovate. Potrebbero esserci novità anche per l’app Musica, che continua a essere un po’ complicata da usare rispetto a quelle della concorrenza come Spotify.

Siri
L’assistente personale di iOS dovrebbe guadagnare qualche nuova funzionalità e diventare un po’ più intelligente. Apple sta investendo molto in sistemi di intelligenza artificiale e deve recuperare in questo settore nei confronti di Google, il cui assistente personale riesce a fare molte più cose e a ottenere facilmente informazioni online. L’aumento delle capacità di Siri è essenziale anche nell’ottica di nuovi prodotti, come un dispositivo da tenere in casa simile a Amazon Echo o a Google Home (ci arriviamo più avanti).

macOS
WWDC è anche sinonimo di macOS, il sistema operativo dei computer di Apple: ogni anno ne viene presentata una nuova versione, e anche il 2017 non dovrebbe essere da meno. Sono circolate poche informazioni sulla nuova edizione di macOS, quindi è probabile che Apple non abbia pensato a cose rivoluzionarie, ma semplicemente a migliorare la resa e la stabilità del suo sistema operativo. Succede ormai da diversi anni, e la scelta è andata a beneficio dell’usabilità di macOS, anche se non sono mancate critiche per la scarsa intraprendenza nell’immaginare qualcosa di nuovo e di diverso da parte degli sviluppatori di Apple. Da quasi un anno su macOS c’è anche Siri ed è probabile che la sua presenza, come su iOS, sarà rafforzata con nuove funzionalità.

Altri OS
Apple potrebbe anche presentare qualche novità legata ai suoi watchOS e tvOS, che servono rispettivamente per far funzionare gli smartwatch e il dispositivo per accedere ai contenuti di iTunes dal televisore. Su watchOS non ci saranno grandi novità, probabilmente miglioramenti all’interfaccia e soprattutto su come sono mostrate le applicazioni. Per ora gli orologi di Apple non sembrano avere avuto il successo sperato e l’azienda non ha fornito informazioni precise sui loro dati di vendita. Per quanto riguarda tvOS, le novità principali riguarderanno il modo in cui è organizzata la guida per cercare e vedere film e serie tv. Dovrebbe arrivare la possibilità di vedere in streaming anche i contenuti di Amazon Prime Video.

Nuovo iPad
Da qualche settimana i siti di tecnologia ipotizzano che oggi Apple presenterà un iPad Pro con uno schermo da 10,5 pollici, quindi più ampio dell’attuale da 9,7 pollici. Il nuovo tablet avrebbe comunque le dimensioni del precedente, perché Apple è riuscita a ridurre le dimensioni della cornice intorno allo schermo, facendo spazio per un display più grande. Non è molto usuale che prodotti di questo tipo siano introdotti durante il WWDC, ma a parte qualche novità aggiunta al suo store negli ultimi mesi, Apple non introduce novità rilevanti dallo scorso autunno.

Computer
È probabile che durante la presentazione siano annunciate nuove dotazioni per i MacBook e i MacBook Pro, i computer portatili di Apple. La novità più rilevante sarà l’impiego dei processori di Intel di nuova generazione, che li renderanno più veloci e meno ingordi di batteria. Apple potrebbe anche annunciare qualche modifica ai suoi MacBook Air, portatili di grande successo, ma che sono praticamente fermi a due anni fa. Sembra invece improbabile che ci sia qualche novità per gli iMac, i computer da tavolo tutto-in-uno, e per il Mac Pro, il più potente realizzato da Apple.

Siri per la casa
Molti siti di tecnologia dicono che Apple presenterà un prodotto completamente nuovo oggi: un dispositivo da tenere in casa e da usare a voce, grazie a Siri. Sarà una sorta di cassa per la musica con un microfono per ricevere i comandi vocali, e dare risposte a informazioni di vario tipo. Il funzionamento del nuovo dispositivo dovrebbe essere tale e quale a quello di Google Home e di Amazon Echo, che rispettivamente funzionano grazie a Google Assistant e ad Alexa. Siri per la casa potrà essere utilizzato per fare ricerche online, ottenere le ultime notizie, informazioni sul meteo o per comandare i dispositivi di casa collegati al WiFi. Sarà compatibile con gli iPhone e con gli altri prodotti di Apple, come gli smartwatch e Apple TV.