Il presidente Frank Underwood fotografato da Pete Souza

L'apprezzato fotografo della Casa Bianca di Obama ha seguito e ritratto il protagonista di "House of Cards" a Washington DC

Se negli ultimi anni avete un po’ seguito la politica americana (o letto con frequenza il Post) sapete bene chi è Pete Souza, l’apprezzato fotografo ufficiale della Casa Bianca sotto l’amministrazione Obama. Souza ha acquisito una certa fama per la bellezza e la tempestività delle sue fotografie che raccontavano momenti solenni e ufficiali e scene più informali e quotidiane, e l’ha mantenuta con l’arrivo di Trump alla presidenza grazie a un uso piuttosto divertente di Instagram, dove ripubblica vecchie foto di Obama a sottile commento delle incapacità e inadeguatezze del nuovo presidente.

Ora Souza è temporaneamente passato a fotografare un altro presidente: Frank Underwood, il protagonista della serie tv di Netflix House of Cards, interpretato da Kevin Spacey. Ieri, lunedì, Spacey è arrivato a Washington DC per le attività promozionali della serie e, su richiesta di Netflix, Souza l’ha seguito e fotografato in posti famosi della città: la Union Station, in metropolitana, mentre mangia da Ben’s Chili Bowl, il più famoso fast food di hot dog di Washington, e al memoriale di Martin Luther King, sempre in compagnia del suo capo dello staff Doug Stamper, interpretato da Michael Kelly.

Entro l’anno Souza pubblicherà il libro Obama: Intimate Portraits: The Historic Presidency in Photographs, con oltre 300 fotografie degli anni di Obama. Negli Stati Uniti i tredici episodi della quinta stagione di House of Cards saranno disponibili su Netflix dal 30 maggio, mentre in Italia verrà trasmesso su Sky Atlantic dal 31 maggio.
souzaFrank Underwood al memoriale di Martin Luther King (Pete Souza)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.