Tutti i personaggi di Twin Peaks

Un ripasso enciclopedico delle molte facce e storie della serie, per prepararsi in vista del suo ritorno a maggio

Il 21 maggio 2017 sul network americano Showtime comincerà la terza stagione di Twin Peaks, la storica serie tv creata da David Lynch e Mark Frost e andata in onda per due stagioni tra il 1990 e il 1991. In Italia la nuova stagione di Twin Peaks sarà trasmessa da Sky Atlantic a partire dal 26 maggio. Sull’importanza e l’influenza di Twin Peaks nella storia delle serie televisive si sono scritti libri interi: a volerla fare breve, è stata la serie che ha cambiato il modo di fare le serie, e anche quello di guardarle. Per questo il suo ritorno dopo 25 anni – sarà scritta e diretta di nuovo da Lynch e Frost – sarà uno degli eventi più importanti dell’anno per la cultura pop internazionale. Si scriveranno centinaia di articoli, nasceranno infinite discussioni sui social network, ed è probabile che il vostro ufficio o i vostri amici si divideranno tra chi ne parlerà il giorno dopo e chi no.

Twin Peaks però è una serie andata in onda moltissimi anni fa e con una trama molto complicata, fatta di misteri e vicende intricate quasi “alla Beautiful”, soprattutto nella seconda stagione, che gode di una pessima fama tra gli appassionati a causa di una lunga serie di episodi – che non furono scritti da Lynch – obiettivamente noiosi. E ci sono tantissimi personaggi, tutti con storie particolari e contributi diversi alla trama. Abbiamo raccolto di seguito i principali, per un ripasso utile a chi ha visto le prime due stagioni di Twin Peaks da un po’ di tempo e teme di non essere preparatissimo per ricominciare: perché la maggior parte torneranno nella terza, anche se non se ne sa praticamente nulla. Da qui in avanti ci sono tantissimi spoiler, anche belli grossi: regolatevi voi.

Laura Palmer

La ragazza da cui è cominciato tutto: la serie comincia con il suo corpo trovato nel fiume in un telo di plastica, mentre il film Fuoco cammina con me del 1992 ne racconta l’ultima settimana di vita. È un’adolescente apparentemente modello, molto popolare a scuola, impegnata nel volontariato, con molti amici. In realtà fin da piccola ha subito violenze sessuali da parte di BOB, lo spirito malvagio che si scopre, nella seconda stagione, abitare il corpo di suo padre. Questo l’ha portata a condurre una seconda vita fatta di cocaina e prostituzione, dalla quale i suoi amici e il suo amante James provano a salvarla, senza riuscirci. L’attrice è Sheryl Lee, che ha cinquant’anni e ci sarà nella terza stagione.

Dale Cooper

È l’agente dell’FBI sostanzialmente protagonista della serie, se se ne vuole trovare uno. Beve tanto caffè, gli piacciono le torte di ciliegie, fare ok con il pollice, e registrare messaggi per una misteriosa donna di nome Diane. Grazie a una passione per il misticismo e ai suoi sogni premonitori, riesce a risolvere molti misteri di Twin Peaks, compreso quello dell’omicidio di Laura Palmer. Ma gli va male: nell’ultima scena dell’ultimo episodio si scopre che BOB, dopo aver lasciato il corpo di Leland Palmer, si è impossessato di lui. Anche Kyle MacLachlan, l’attore che lo interpreta, ci sarà nella terza stagione.

Harry Truman

È lo sceriffo di Twin Peaks, uno dei personaggi più normali della serie: è buono e onesto, e gode di molto rispetto nella città. Anche lui ha un segreto, per quanto molto normale e innocuo rispetto alla maggior parte degli altri abitanti di Twin Peaks: ha una relazione con Josie Packard, l’ex moglie di Andrew Packard, proprietario della segheria che ha un ruolo centrale (e abbastanza noioso) nella seconda stagione, e che si crede essere morto in un incidente in barca. Truman assiste per tutta l’indagine Cooper, e fa parte insieme a Hawk e a Ed Hurley dei Bookhouse Boys, una società segreta per proteggere Twin Peaks dalle cose brutte e misteriose che succedono nei boschi intorno alla città. L’attore Michael Ontkean non ha voluto partecipare alla terza stagione, e sarà sostituito da Robert Forster.

harry-1

Donna Hayward

È la migliore amica di Laura Palmer, che la invidiava e ammirava per la sua purezza e bontà. Donna a sua volta invidiava Laura per il suo stile di vita ribelle, e aveva provato a comportarsi come lei, prima di esserne dissuasa dalla migliore amica. Dopo la morte di Laura Palmer, si mette a indagare sull’omicidio insieme alla cugina e sosia (di Laura) Maddy Ferguson e all’ex amante (di Laura) James, con il quale inizia a sua volta una relazione. Verso la fine della seconda stagione, scopre che forse il suo vero padre non è il dottor William Hayward (interpretato da Warren Frost, padre dello sceneggiatore Mark e morto pochi mesi fa), bensì Benjamin Horne, padre di Audrey. Non si capisce se però è davvero così. Lara Flynn Boyle, l’attrice, non ci sarà nella terza stagione.

James Hurley

Motociclista, ex amante di Laura Palmer, amante di Donna Hayward e nipote di Ed Hurley, che lo ha cresciuto al posto dei suoi genitori. Sembra un teppista, ma in realtà è un buono: a un certo punto decide di lasciare Twin Peaks sulla sua moto, per mettersi a vagare in solitudine. Lo interpretava James Marshall, che ritornerà nella terza stagione.

Audrey Horne

Uno dei personaggi più riusciti della serie: figlia di Benjamin Horne, che però l’ha sempre trascurata. Questo l’ha portata a fare un sacco di cose cattive, come mandare a monte gli affari del padre. È caratterizzata come una ragazza molto sensuale, che sviluppa un’attrazione – ricambiata, in parte – verso l’agente Cooper. Ma è una specie di alter ego di Laura Palmer: è ribelle soprattutto da fuori, mentre in realtà è assennata. Questo emerge nella seconda parte della serie, quando i suoi comportamenti cambiano per diventare più responsabili. Si mette a indagare per conto proprio sulla morte di Laura Palmer, finendo per infiltrarsi nell’One Eyed Jacks, il casinò-bordello oltre il confine canadese che scoprirà essere una specie di quartier generale per le attività illecite del padre. Alla fine della seconda stagione si incatena al caveau della banca di Twin Peaks per protestare contro il progetto di costruire un resort al posto di un bosco. Mentre è lì insieme ad Andrew Packard e Pete Martell esplode una bomba nascosta in una cassetta di sicurezza da Thomas Eckhardt, ex socio d’affari di Packard: ma Audrey sopravvive. Ha una memorabile colonna sonora dedicata. L’attrice Sherilyn Fenn ci sarà anche nella terza stagione.

Leland Palmer

Padre di Laura Palmer, e suo assassino, come si scopre all’inizio della seconda stagione. È l’avvocato di Benjamin Horne, considerato da tutti un uomo per bene e socievole. Non sa di essere posseduto da decenni da BOB, lo spirito malvagio che lo ha portato ad abusare di sua figlia fin da piccola. Dopo la sua morte impazzisce gradualmente: uccide il criminale Jacques Renault, convinto sia lui l’assassino, e anche la cugina Maddy. Una volta scoperto da Cooper e incarcerato, si uccide sbattendo la testa contro il muro. Ciononostante, l’attore Ray Wise riprenderà in qualche modo il ruolo nella terza stagione.

Bobby Briggs

È l’ex fidanzato di Laura Palmer, che nel frattempo aveva una relazione con James e stava con lui solo perché spacciava cocaina. A sua volta, Bobby aveva una relazione con Shelly, la moglie del suo capo Leo Johnson. È un ragazzo ribelle e strafottente, che in realtà ha dei lati nascosti più sensibili. Suo padre è il maggiore Garland Briggs, e dopo essere stato tra i principali sospettati per l’omicidio di Laura Palmer decide di iniziare a lavorare per Benjamin Horne per mantenere la sua famiglia con Shelly. L’attore Dana Ashbrook ci sarà anche nella terza.

bobby-1

Shelly Johnson

Lavora all’RR Diner di Norma Jennings, con la quale è molto amica. Finisce per diventare moglie di Leo Johnson, che però comincia a picchiarla. Dopo che il marito entra in stato catatonico, per essere stato ferito con un fucile da Hank, marito di Norma, riceve una proposta di matrimonio da Bobby. L’attrice era Mädchen Amick, e ci sarà anche nella terza stagione.

shelly-1

Leo Johnson

Un brutto ceffo, e senza lati positivi: spaccia droga insieme a Jacques Renault, abusa della moglie Shelly ed è coinvolto in una lunga serie di altre attività criminali. Viene assoldato da Benjamin Horne per bruciare la segheria, e tenta di uccidere nella stessa circostanza Shelly, dopo aver scoperto la sua relazione con Bobby (Shelly viene salvata da Catherine Martell). Poi prova a uccidere Bobby, ma viene ferito da un colpo di fucile di Hank Jennings, che era stato assoldato da Bonjamin Horne per assicurarsi che Leo non parlasse. Rimane quindi in uno stato vegetativo, tanto che Bobby e Shelly decidono di tenerlo con loro per incassare la pensione di invalidità. Poi si risveglia, prova a uccidere Shelly, non ci riesce e finisce a vagare nei boschi, con evidenti conseguenze mentali per l’incidente. Viene catturato e reso schiavo da Windom Earle, che poi lo abbandona in una capanna con una gabbia di tarantola appesa sulla testa, trattenuta solo con uno spago tra i suoi denti. Salvo sorprese, dovrebbe essere morto (e sembra infatti che l’attore Eric Da Re non ci sarà nella terza stagione).

Benjamin Horne

Padre di Audrey, proprietario del Great Northern Hotel e uomo più ricco e potente di Twin Peaks. È praticamente il responsabile di quasi tutte le sottotrame della serie, anche se non ha niente a che fare con l’omicidio di Laura Palmer, per il quale viene invece sospettato. Si veste alla moda ed è inizialmente presentato come imprenditore senza scrupoli, ma nella seconda stagione – dopo essere impazzito ed essersi fissato con la Guerra di secessione – tira fuori anche lui un lato nascosto e opposto, che lo rende più sensibile e attento alle questioni ambientali. Richard Beymer, l’attore, riprenderà il ruolo nella terza stagione.

benjaminhorne-1

Ed Hurley

Zio di James e suo tutore, proprietario di una pompa di benzina, membro dei Bookhouse Boy e marito di Nadine, che dopo un tentato suicidio è completamente impazzita. Ha una relazione con Norma Jennings, con la quale alla fine si fidanza dopo avere divorziato. Sarà interpretato da Everett McGill anche nella terza stagione.

Hank Jennings

Marito di Norma, ex membro dei Bookhouse Boys poi allontanato perché incline al crimine. All’inizio della serie è in prigione, ma poi torna e ricomincia a immischiarsi nelle attività criminali della città. Viene incarcerato per avere ferito Leo, e Norma gli chiede il divorzio. Riesce ad evadere e prova a uccidere Ed, ma viene fermato da Nadine e nuovamente arrestato. Pare che l’attore Chris Mulkey non ci sarà nella terza stagione.

hank-1

Thomas “Hawk” Hill

Poliziotto della squadra di Harry Truman, di origini indiane, abilissimo nel seguire le tracce delle persone in fuga e con una sensibilità particolare per le cose sovrannaturali, che lo rendono utile nelle indagini sull’omicidio di Laura Palmer. È un membro dei Bookhouse Boys, e l’attore Michael Horse è accreditato anche per la terza stagione.

hawk-1

Andy Brennan

Vice sceriffo di Twin Peaks, tanto buono e sensibile quanto ingenuo e impreparato. Inaspettatamente, durante le indagini tira fuori qualche guizzo e contribuisce in modo significativo ad alcune scoperte. Ha avuto una relazione con Lucy, la segretaria del dipartimento di polizia di Twin Peaks: l’attore è Harry Goaz, presente nella terza stagione.

Lucy Moran

È, appunto, la segretaria del dipartimento di polizia di Twin Peaks. Dopo la relazione con Andy inizia a frequentare un altro uomo, molto eccentrico. Scopre poi di essere incinta, e dà inizio a una comica indagine su chi sia il vero padre tra i due: alla fine decide di non volerlo sapere, e si fidanza con Andy. Kimmy Robertson, l’attrice, tornerà nella terza stagione.

Catherine Packard Martell

È uno dei pochi personaggi interamente negativi della serie, ed è quello intorno al quale ruota la grande sottotrama della segheria, protagonista di alcuni dei momenti più noiosi della seconda stagione di Twin Peaks. Lei la gestisce, ed è sposata con un taglialegna semplice e molto diverso da lei, con il quale non ha sostanzialmente più rapporti. Ne ha invece con Benjamin Horne, ma solo per entrare in un grosso affare. È la sorella di Andrew Packard, uomo d’affari e marito di Josie, socio di Thomas Eckhardt. La storia è la più intricata, ma in breve può essere riassunta così: Catherine vuole dare fuoco alla segheria con dentro Josie, per ucciderla e intascare l’assicurazione. Per farlo usa come complice Benjamin Horne, che però fa il doppiogioco ed è d’accordo con Josie per uccidere Catherine. Ci prova sfruttando Leo, che fallisce: il corpo di Catherine non viene ritrovato, e lei torna a Twin Peaks travestita da uomo d’affari giapponese e incastra Benjamin Horne. Poi riesce a ricattare Josie e ne fa la sua serva. D’accordo con suo fratello Andrew (che nel frattempo è tornato, anche se continua a far credere di essere morto), consegna Josie al suo ex marito Thomas Eckhardt, dandole però la possibilità di ucciderlo (e in questo modo facendole risolvere anche i suoi problemi). L’attrice Piper Laurie ormai ha 85 anni, e non ci sarà nella terza stagione.

catherine-1

Pete Martell

Marito di Chaterine Martell, sposato dopo una storia d’amore estiva e poi sostanzialmente rinnegato. A differenza della diabolica moglie, è un uomo buono e semplice, ed è quello che ritrova il corpo di Laura Palmer. Vuole molto bene a Josie e aiuta Cooper nelle sue indagini: è tra quelli colpiti dall’esplosione nella banca, e non si sa se sia morto. È morto invece più di vent’anni fa Jack Nance, l’attore che lo interpretava e che era stato anche il protagonista di Eraserhead, il primo storico film di David Lynch.

-Pete Martell-pete-1

La signora Ceppo

Forse il personaggio secondario più amato della serie: il suo vero nome è Margaret Lanterman, ed è una misteriosa signora che si aggira per Twin Peaks tenendo in braccio un ceppo di legno. È stata un’insegnante di danza, sposata con un taglialegna morto in un incendio nel bosco. Questo secondo molte interpretazioni spiega la sua paura del fuoco, che spesso paragona al diavolo, e il fatto che porti con sé il tronco, che conterrebbe lo spirito del suo ex marito. Ha visioni premonitrici e dispensa criptici consigli e ammonimenti agli abitanti di Twin Peaks, compresa Laura Palmer, pochi giorni prima della sua morte. Per questo, però, quasi tutti la considerano pazza. Collabora con Cooper, aiutandolo nell’indagine grazie alle sue visioni. Catherine Elizabeth Coulson, l’attrice che interpretava il personaggio, è morta nel 2015: pare però abbia fatto in tempo a girare qualche sena, e che ci sarà nella terza stagione.

Josie Packard

È stata la moglie di Andrew Packard, fratello di Catherine Packard, che conobbe mentre lui era in visita a Hong Kong (inizialmente il personaggio doveva essere italiano, e interpretato da Isabella Rossellini). Prima ancora era stata amante di Thomas Eckhardt, socio d’affari di Andrew Packard, che però la trattava come di sua proprietà. Si trasferisce con Andrew Packard negli Stati Uniti, ma viene costretta dagli uomini di Eckhardt a ucciderlo: lui lo scopre in anticipo, e simula la sua morte in un incidente in barca. Josie ottiene quindi la proprietà della segheria, e per questo viene odiata da Catherine. All’inizio è rassegnata e sottomessa, e porta avanti una relazione sincera con lo sceriffo Harry Truman. Quando Cooper li scopre, lei gli spara senza che lui la riconosca, ferendolo gravemente. Scappa quindi da Twin Peaks, ma poi ritorna e viene ricattata da Catherine e Andrew (che nel frattempo è tornato), che la costringono ad andare a incontrare Thomas Eckhardt, dandole però una pistola per ucciderlo. Lei lo incontra al Great Northern Hotel, e gli spara: poco dopo arrivano Cooper e Truman, che hanno scoperto che è stata lei a sparare all’agente e vogliono arrestarla. Josie muore però davanti ai loro occhi, per cause misteriose: si capisce però che c’entra in qualche modo BOB. Nella terza stagione non comparirà l’attrice che faceva il personaggio, Joan Chen.

Josie

Windom Earle

È il super cattivo della seconda stagione: è stato un brillante agente dell’FBI, mentore di Cooper, finché non è impazzito e ha ucciso sua moglie, con la quale Cooper aveva una relazione. Non c’entra con l’omicidio di Laura Palmer: arriva a Twin Peaks dopo, verso la fine della seconda stagione, e inizia con Cooper una partita a scacchi, minacciando di uccidere una persona per ogni pedina mangiata. Il suo scopo è entrare nella Loggia Nera, il misterioso posto con le tende rosse che si vede nella puntata finale: rapisce il maggiore Briggs, e si fa rivelare che è la paura ad aprire la stanza magica. Allora rapisce Annie Blackburn, la “reginetta” di Twin Peaks, e grazie al suo terrore riesce a entrare nella Loggia Nera. Una volta all’interno è raggiunto da Cooper: ma Earle chiede a BOB di rubare l’anima all’agente dell’FBI, una cosa che non può fare. Per punizione, BOB ruba l’anima di Earle, uccidendolo. L’attore Kenneth Welsh non dovrebbe esserci, nella terza.

windom-1

Norma Jennings

È la proprietaria dell’RR Diner, moglie di Hank e migliore amica di Shelly. È stata “reginetta” di Twin Peaks, e ha una relazione con Ed, ostacolata però dalla violenza e dalla pazzia di Nadine. L’attrice Peggy Lipton ci sarà anche nella terza stagione.

norma-1

Ronette Pulaski

È una ragazza che lavorava all’One Eyed Jacks, ed è importante perché è l’unica testimone diretta dell’omicidio di Laura Palmer: la sera dell’assassinio era con lei per partecipare a un’orgia con Jacques Renault e Leo Johnson. Ma la festa fu interrotta da BOB/Leland Palmer, che cacciò Renault e Johnson e portò Laura e Ronette in un vagone di treno abbandonato. Uccise Laura, ma Ronette riuscì a scappare in stato confusionale: rimane incosciente a lungo, ma a un certo punto identifica BOB con un identikit. Phoebe Augustine, l’attrice, tornerà nella terza stagione.

ronette-1

Garland Briggs

È un maggiore dell’aeronautica, padre autoritario di Bobby Giggs. Si occupa di UFO, ed è a conoscenza di alcuni dei segreti dei boschi di Twin Peaks. Windom Earle lo rapisce per scoprire come entrare nella Loggia Nera, ma viene liberato da Leo Johnson. L’attore Don Davis è morto nel 2008.

garland-1

Nadine Hurley

È la moglie di Ed Hurley, e ha perso un occhio dopo un incidente durante la luna di miele: nella prima stagione tenta di suicidarsi ingerendo delle pillole, senza riuscirci ma impazzendo completamente. Inizia a credere di essere una studentessa del liceo, e acquisisce una forza spropositata. Nella seconda stagione lei e Ed si lasciano, perché lui vuole stare con Norma Jennings: Nadine comincia una relazione con un liceale, ma a un certo punto riacquista la ragione. La interpretava Wendy Robie, presente anche nella terza.

Lawrence Jacoby

È un personaggio molto secondario ma molto amato: l’eccentrico psicologo che aveva in cura Laura Palmer prima della sua morte, che però sapeva poco della sua vita segreta. L’attore Russ Tamblyn comparirà nella terza stagione.

Gordon Cole

Altro personaggio marginale ma molto riuscito, soprattutto perché interpretato da David Lynch. È il capo di Cooper all’FBI, praticamente sordo, al centro di molti equivoci divertenti. Nella prima stagione si sente solo la sua voce, mentre compare nella seconda: e ci sarà anche nella terza.

BOB

È il personaggio più inquietante della serie, nonché responsabile di buona parte delle cose brutte e occulte che succedono a Twin Peaks: è un’entità malvagia che entra nei corpi degli abitanti per far compiere loro violenze e omicidi. Vive nella Loggia Nera, e attraverso le sue crudeltà si rifornisce di “garmonbozia”, una specie di crema che si spartisce con il Nano. Vive nel corpo di Leland Palmer da quando l’uomo era un bambino, e quando uccide nasconde sotto l’unghia della vittima una lettera del suo nome completo, Robert. Diventa ossessionato da Laura Palmer, nel cui corpo vorrebbe abitare dopo quello di suo padre, che costringe quindi ad abusare di lei fin da bambina. Non ci riesce perché il suo spirito nemico, MIKE, glielo impedisce: lui allora la uccide. Alla fine della serie BOB si impossessa di Cooper. Il personaggio di BOB non era previsto inizialmente, ma Lynch lo scrisse dopo aver visto aggirarsi sul set di Twin Peaks l’arredatore Frank Silva, e averlo incluso in alcune inquadrature per la sua faccia inquietante. Silva è morto di AIDS nel 1995.

Il Nano

È una specie di guardiano della Loggia Nera, contemporaneamente in combutta con BOB ma utile a Cooper per risolvere il mistero di Laura Palmer, con i suoi indizi criptici. Parla al contrario, e fa un balletto diventato molto famoso: ma in generale la maggior parte delle sue azioni non ha un senso, e avrebbe poco senso attribuirglielo. Sembra che l’attore Michael J. Anderson non comparirà nella terza stagione.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.