(Rasit Aydogan / Anadolu Agency)
  • Mondo
  • martedì 25 Aprile 2017

Un altro 25 aprile

Australia e Nuova Zelanda ricordano la tragica battaglia di Gallipoli, combattuta in Turchia durante la Prima guerra mondiale: le foto

(Rasit Aydogan / Anadolu Agency)

Il 25 aprile, il giorno in cui in Italia si festeggia la giornata della Liberazione, anche in Australia e in Nuova Zelanda è festa nazionale, ma per un motivo diverso: nella notte fra 24 e 25 aprile 1915, durante la Prima guerra mondiale, migliaia di soldati australiani e neozelandesi sbarcarono nella penisola di Gallipoli per sottrarre lo stretto dei Dardanelli all’Impero Ottomano, assieme ad altri soldati della Triplice Intesa. La missione però fu fallimentare e nei mesi successivi morirono più di 10mila soldati australiani e neozelandesi, e l’esercito ottomano conservò il controllo sullo stretto.
Da allora il 25 aprile è il giorno in cui Australia e Nuova Zelanda ricordano i propri soldati morti in guerra, in quello che è conosciuto come l”Anzac Day”, così chiamato perché le truppe che sbarcarono a Gallipoli facevano parte dello Australian and New Zealand Army Corps (Anzac, la sigla). Oggi ci sono sfilate e celebrazioni in molte città comprese Canberra, Auckland, Sydney e anche a Gallipoli, dove sono state scattate foto molto suggestive di una cerimonia commemorativa all’alba, con centinaia di persone che hanno aspettato nei sacchi a pelo.