Keita Balde dopo il terzo gol segnato al Palermo nel giro di sei minuti (Alfredo Falcone - LaPresse)
  • Sport
  • domenica 23 aprile 2017

Serie A, i risultati della 33ª giornata

A sorpresa il Milan ha perso in casa contro l'Empoli, la Lazio invece ha stravinto contro il Palermo, il Crotone ha battuto la Sampdoria

Keita Balde dopo il terzo gol segnato al Palermo nel giro di sei minuti (Alfredo Falcone - LaPresse)

La 33ª giornata di Serie A è iniziata ieri sera alle 18 con l’anticipo tra Atalanta e Bologna, che è terminato con la vittoria dell’Atalanta per 3-2. Alle 20.45 la Fiorentina ha vinto 5-4 contro l’Inter in una partita in cui è successo un po’ di tutto: l’Inter è andata in svantaggio, poi ha recuperato e si è portata in vantaggio, ma nel secondo tempo si è fatta rimontare e superare. Oggi si sono giocate altre sette partite, da Sassuolo-Napoli, giocata alle 12.30 e terminata in parità, fino al posticipo serale delle 20.45 tra Juventus e Genoa, vinto dalla Juventus 4-0. La 33ª giornata di Serie A si concluderà domani sera con Pescara-Roma.

Sabato 22/4
18:00
Atalanta – Bologna 3-2
20:45
Fiorentina – Inter 5-4

Domenica 23/4
12.30
Sassuolo – Napoli 2-2
15.00
Chievo – Torino 1-3
Lazio – Palermo 6-2
Milan – Empoli 1-2
Sampdoria – Crotone 1-2
Udinese – Cagliari 2-1
20.45
Juventus – Genoa 4-0

Lunedì 24/4
20.45
Pescara – Roma

L’Inter non vince da più di un mese e i risultati delle sue ultime cinque partite l’hanno portata ai margini della zona Europa League. Crotone ed Empoli hanno entrambe vinto, e quindi mantengono cinque punti di distacco fra loro.

1) Juventus 83
2) Roma 72*
3) Napoli 71
4) Lazio 64
5) Atalanta 63
6) Milan 58
7) Inter 56
8) Fiorentina 55
9) Torino 48
10) Sampdoria 45
11) Udinese 43
12) Chievo 38
13) Cagliari 38
14) Sassuolo 36
15) Bologna 35
16) Genoa 30
17) Empoli 29
18) Crotone 24
19) Palermo 16
20) Pescara 14*

*una partita in meno

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.