Ciclisti impegnati nella Parigi-Roubaix dell'anno scorso in un punto non precisato della Francia (Bryn Lennon/Getty Images)
  • Sport
  • sabato 8 Aprile 2017

Sport, sport ovunque

Potete sedervi ora sul divano e rialzarvi domani sera, da quante partite e incontri e corse ci sono: dal derby di Madrid alla Parigi-Roubaix fino a due Gran Premi

Ciclisti impegnati nella Parigi-Roubaix dell'anno scorso in un punto non precisato della Francia (Bryn Lennon/Getty Images)

Fra oggi e domani, in giro per il mondo si terranno molti importanti eventi sportivi, come capita in poche altre occasioni durante l’anno. Ci saranno i motori, con la Formula 1 in Cina e la MotoGP in Argentina; il calcio, con due partite più interessanti di tutte le altre: il derby di Madrid fra Atletico e Real e l’incontro più prestigioso che può offrire la Bundesliga tedesca, Bayern Monaco-Borussia Dortmund. E poi il ciclismo, con la leggendaria Parigi-Roubaix, e il golf, con i prestigiosi Augusta Masters.

Nel primo pomeriggio di oggi, Real Madrid e Atletico Madrid giocheranno il derby della capitale spagnola, che ormai da diversi anni è una partita tra da due delle migliori squadre d’Europa, e questo grazie ai progressi fatti dall’Atletico negli ultimi anni, da quando è allenato da Diego Pablo Simeone. Un derby fra due grandi squadre è sempre una gran partita, ma quello di oggi potrà essere anche qualcosa in più: nelle ultime settimane l’Atletico Madrid sembra essere tornato nella sua piena forma ma ha dieci punti di distanza dal Real, che è primo in classifica con una partita da recuperare. Una vittoria dell’Atletico, tuttavia, darebbe l’opportunità al Barcellona, in seconda posizione, di superare momentaneamente il Real in attesa che recuperi la partita mancante. Il derby di Madrid inizia alle 16.15 e sarà trasmesso da Sky (qui altre informazioni per vedere le partite di calcio in streaming, nei modi più convenienti).

Alle 18, quando in Italia inizierà il secondo anticipo della Serie A fra Atalanta e Sassuolo, all’Allianz Arena di Monaco si giocherà Bayern Monaco-Borussia Dortmund. Sono le due squadre più forti della Bundesliga, un campionato che non ha molte squadre in grado di competere per il titolo, che infatti viene conteso da non più di due club all’anno. In questa stagione i giochi sembrano già chiusi, perché il Bayern Monaco è primo con 65 punti, dieci in più dell’RB Lipsia e addirittura 15 in più del Borussia Dortmund, che ora si trova in quarta posizione. Recentemente Carlo Ancelotti, che allena il Bayern dalla scorsa estate, ha detto che la sua squadra si trova nelle condizioni per poter puntare al triplete, ossia a vincere Bundesliga, DFB Pokal (la coppa nazionale) e Champions League. Il Borussia, nonostante abbia una delle squadre più talentuose d’Europa, in questa stagione ha mantenuto un andamento altalenante, perdendo diversi punti per strada, soprattutto in campionato: ma resta una squadra fortissima e spettacolare. Come per il derby di Madrid, Bayern-Borussia sarà trasmessa in Italia da Sky.

FBL-EUR-C1-GER-BAYERN MUNICH-MEDIA DAY(GUENTER SCHIFFMANN/AFP/Getty Images)

Formula 1 e MotoGP hanno iniziato i loro weekend di corse venerdì, con le prove libere. In Cina, però, la Formula 1 ha dovuto saltare una sessione di prove per via del maltempo. Il Gran Premio si correrà domani mattina, con partenza alle 8 sul circuito costruito nella periferia di Shangai. Il GP della Cina fa parte del calendario di Formula 1 dal 2004, quando vinse il ferrarista Rubens Barrichello. Il pilota con più vittorie (4) è Lewis Hamilton, che sabato mattina ha ottenuto la pole position nella sessione di qualifica, piazzandosi davanti alla Ferrari di Sebastian Vettel, al compagno di squadre Valtteri Bottas e a Kimi Raikkonen, l’altro ferrarista. Il Gran Premio Sarà visibile in diretta su Sky e in differita sulla Rai.

«Non so come gli sia venuto in mente di fare una pista qui. È quello che abbiamo pensato un po’ tutti appena arrivati»: lo disse Valentino Rossi nel 2014, quando la MotoGP arrivò in Argentina, dove il Gran Premio si corre sul circuito Termas de Río Hondo, situato a circa sei chilometri dalla città da cui prende il nome, nel nord del paese. La sessione di qualifica è in programma stasera mentre la partenza del Gran Premio è fissata per le 21 di domenica.

Fra calcio e motori, in Georgia, negli Stati Uniti, dal 6 aprile sono in corso gli Augusta Masters, uno dei quattro tornei di golf più importanti al mondo insieme a US Open, British Open e PGA Championship. I Masters di quest’anno si possono vedere seguire in diretta su Sky: si concluderanno domani.

The Masters - Preview Day 1(Andrew Redington/Getty Images)

Nel pomeriggio di domenica i migliori ciclisti professionisti correranno la Parigi-Roubaix, detta anche “l’inferno del nord”. È una corsa di un giorno lunga 257 chilometri, ed è estenuante: è piena di tratti in pavé – un terreno difficile da affrontare che rende complicato manovrare la bicicletta e aumenta il rischio di cadute – e se dovesse piovere (capita spesso) ci sarebbero decine di corridori a cercare di stare davanti agli altri, contendendosi piccoli pezzettini di strada, andando a più di 40 chilometri orari. I favoriti sono Peter Sagan e Greg Van Avermaet: nessuno dei due l’ha mai vinta ed entrambi ne hanno di certo una gran voglia, specie dopo essere caduti al Giro delle Fiandre quando ancora avevano la possibilità di vincere. Se però vi piacciono le storie a cui appassionarvi, la storia da scegliere è quella di Tom Boonen: è belga, ha 36 anni, è stato per anni un fenomeno delle corse di un giorno e nella sua carriera ha vinto quattro Parigi-Roubaix, l’ultima nel 2012. Quella di quest’anno sarà l’ultima gara della sua carriera, e se dovesse vincere sarebbe l’unico a esserci riuscito per cinque volte.

– Leggi anche: Guida al ciclismo di quest’anno

Infine, nel pomeriggio di domenica si giocheranno le partite della Serie A. All’ora di pranzo inizia Sampdoria-Fiorentina, che stando alla buona forma delle due squadre può rivelarsi una partita molto interessante. Poi, alle 15, il Milan giocherà a San Siro contro il Palermo, la Roma a Bologna e l’Inter a Crotone. La partita da seguire però sarà il posticipo delle 20.45. La giocano Lazio e Napoli, che in questo momento occupano la terza e la quarta posizione della classifica e insieme sono probabilmente le due squadre più entusiasmanti di questa stagione. La Lazio, oltre a disporre di una rosa di qualità, con molti giocatori in crescita costante da inizio campionato, deve gran parte del suo rendimento al suo allenatore, Simone Inzaghi, che nelle 18 vittorie su 30 partite disputate ha dimostrato di poter diventare nei prossimi anni uno dei giovani allenatori italiani più importanti in circolazione. Ciò che Maurizio Sarri è già: pur faticando in molti scontri diretti, il suo Napoli di quest’anno rientra fra le squadre europee meglio organizzate e dal gioco più spettacolare.