(Fabrizio Corradetti - LaPresse)
  • Sport
  • martedì 4 Aprile 2017

La Lazio giocherà la finale di Coppa Italia

Ha perso 3-2 la semifinale di ritorno contro la Roma, ma partiva con due gol di vantaggio: oggi si giocherà l'altra semifinale, Napoli-Juventus

(Fabrizio Corradetti - LaPresse)

Nel ritorno della prima semifinale di Coppa Italia, la Roma ha battuto 3-2 la Lazio: la squadra che si giocherà la finale è però la Lazio, che aveva vinto 2-0 la partita di andata. La partita di stasera è stata piuttosto movimentata, ma la Roma non è mai stata vicina alla qualificazione: la Lazio è andata in vantaggio al 37esimo con Milinkovic-Savic, e ha subito il terzo gol solo al 90esimo, quando ormai era troppo tardi per aspettarsi una rimonta della Roma. Domani si giocherà l’altra semifinale di ritorno fra Napoli e Juventus: all’andata, la Juventus ha vinto 3-1.

***

Dopo mesi di proteste e contestazioni dei tifosi di Lazio e Roma, il prefetto di Roma ha fatto smantellare le barriere che separavano le due curve dello Stadio Olimpico, che rimangono comunque divise in due settori. L’attesa partita di ritorno della semifinale di Coppa Italia fra Roma-Lazio, in programma stasera alle 20.45, si giocherà quindi in uno Stadio Olimpico quasi esaurito, per via del rientro delle proteste e del conseguente ritorno nelle curve dei gruppi organizzati. Con l’Olimpico pieno, la partita di stasera si giocherà in un ambiente che a Roma non si vedeva da tempo. La giocano peraltro due squadre in forma, fra le cinque migliori di questo campionato, abbastanza diverse e con alcuni dei migliori giocatori del campionato italiano.

Si può dire che all’andata la Lazio abbia giocato una partita pressoché perfetta, resa possibile principalmente grazie alle istruzioni date alla squadra dall’allenatore Simone Inzaghi e alla gran forma di alcuni suoi giocatori. In ogni reparto di gioco la Lazio è riuscita a trovare i modi per contenere i giocatori più importanti per il gioco della Roma, annullando le loro caratteristiche più pericolose. La difesa schierata da Inzaghi, formata appositamente per l’occasione dai giocatori più prestanti a disposizione, è servita a diminuire il peso della fisicità dei giocatori della Roma; in attacco Ciro Immobile ha goduto di molta libertà, per via delle difficoltà incontrate dai difensori della Roma nel seguirlo, mentre a centrocampo la Lazio si è servita soprattutto della fisicità e del gran momento di forma di Milinković-Savić in questa parte di stagione. Lui e Immobile hanno segnato i due gol che ora permettono alla Lazio di arrivare al ritorno con un vantaggio non da poco.

Nella sconfitta dell’andata, la Roma ha pagato una certa rigidità nel proprio gioco e l’incapacità di adattarsi agli avversari a partita in corso, dato che la Lazio era riuscita anche a non subire nemmeno un gol dal secondo miglior attacco della Serie A, che in questa stagione ha concluso pochissime partite senza aver segnato. Ma la Roma dispone comunque dei mezzi per tentare una rimonta: perché si completi però ci si aspetta qualcosa di nuovo dal punto di vista tattico, e che la squadra si sappia adattare maggiormente agli avversari, a seconda della situazione. Nella conferenza stampa di ieri, l’allenatore della Roma Luciano Spalletti ha parlato, fra le altre cose, di che Lazio si aspetta di affrontare, se con assetto tattico simile a quello dell’andata o diverso, dicendo: «Credo che sarà molto simile a quello dell’andata. Ci hanno trovato dei vantaggi, di conseguenza riproporranno qualcosa di simile. Ma noi saremmo pronti anche se loro dovessero organizzare qualcosa di differente. La nostra possibilità di portare a casa questa partita qui va al di là dell’organizzazione. Siamo pronti a tutto, sempre».

Inzaghi, dal canto suo, ha detto: «Ciò che accade dall’altra parte non mi interessa. Abbiamo rispetto per la Roma e per il loro allenatore, per questo dovremo affrontare la gara con umiltà e determinazione. Cercheremo di portare tutti a un buon recupero nell’allenamento di oggi. Ieri il gruppo si è allenato bene ed è il fattore che mi tranquillizza di più. Ogni gara è a parte; valuteremo al meglio, a prescindere da come giocherà la Roma, cambiando tatticamente qualcosa. La determinazione e l’approccio dei miei giocatori saranno fondamentali».

Nell’ultimo turno di campionato, Lazio e Roma hanno giocato entrambe di sabato. La Lazio è riuscita a vincere contro il Sassuolo nonostante abbia avuto diverse difficoltà. Non ha giocato come al suo solito ma ha approfittato degli errori sotto porta del Sassuolo, segnando due gol, l’ultimo grazie all’iniziativa sulla fascia di Cristiano Lombardi, entrato in campo da appena qualche minuto. La Roma, invece, ha vinto abbastanza tranquillamente in casa contro l’Empoli grazie a due gol di Edin Džeko, capocannoniere della Serie A (insieme a Belotti) con 23 gol segnati.

Le probabili formazioni

Roma (4-2-3-1) Alisson; Rudiger, Manolas, Juan Jesus, Emerson; Paredes, Strootman; Salah, Nainggolan, El Shaarawy; Dzeko
Lazio (3-5-1-1) Strakosha; Bastos, De Vrij, Wallace; Basta, Milinković-Savić, Biglia, Lulic, Lukaku; Felipe Anderson; Immobile

Dove vedere Roma-Lazio

La partita verrà trasmessa in chiaro dalla Rai su Rai 1 e in diretta streaming su Rai Play, il portale multimediale della Rai accessibile da pc, tablet, smartphone e smart tv. Qui altre informazioni per vedere le partite in streaming nei modi più accessibili e convenienti.