(Ansa)
  • TV
  • giovedì 23 Marzo 2017

È morto Cino Tortorella, il Mago Zurlì

Aveva 89 anni ed era stato uno dei personaggi televisivi italiani più famosi tra gli anni Sessanta e Settanta, conducendo “Lo Zecchino d'Oro”

(Ansa)

Cino Tortorella, presentatore televisivo famoso per il personaggio del Mago Zurlì, è morto oggi a 89 anni a Milano. Tortorella, che era nato a Ventimiglia il 27 giugno del 1927, è stato uno dei personaggi televisivi italiani più famosi degli anni Sessanta e Settanta per aver ideato e condotto per 51 anni il concorso canoro per bambini “Lo zecchino d’oro”, interpretando fino al 1972 il famoso personaggio del Mago Zurlì, da lui inventato. 

Tortorella ideò “Lo Zecchino d’oro” nel 1959, in occasione del Salone del bambino alla Triennale di Milano: il programma fu portato in televisione dalla Rai, ottenendo un grandissimo successo. Lo avrebbe condotto per 51 edizioni fino al 2008: poi ebbe un contenzioso legale con l’Antoniano, la onlus che organizzava il concorso musicale, perché secondo lui aveva ridotto troppo drasticamente le iniziative per le trasmissioni televisive per ragazzi, e abbandonò il programma.

Tortorella è stato per molti anni anche la spalla di Topo Gigio, partecipando a vari programmi televisivi. Oltre che un conduttore, Tortorella è stato anche autore di diversi programmi per la Rai – il più famoso Chissà chi lo sa?, andato in onda per tutti gli anni Sessanta – per Mediaset – Bravo Bravissimo, condotto da Mike Bongiorno – e per alcune emittenti private. È stato inoltre autore di alcuni libri per bambini e ha collaborato a diverse riviste per bambini, tra cui Topolino e il Corriere dei Piccoli.

Negli ultimi anni Tortorella aveva avuto alcuni problemi di salute piuttosto gravi, ed era stato ricoverato per delle ischemie nel 2007 e nel 2009.

zurli(Cino Tortorella ai tempi dello Zecchino d’oro/Ansa)

zurli2
(Cino Tortorella, vestito da Mago Zurlì ai tempi dello Zecchino d’oro/Ansa)