• Italia
  • mercoledì 8 Marzo 2017

Il video del salvataggio di una donna caduta nell’Arno a Firenze

Un agente della Polizia municipale si è tuffato nel fiume per recuperare una ragazza prima che fosse trasportata via dalla corrente

Martedì 7 marzo un agente della Polizia municipale di Firenze ha salvato – con l’aiuto di un collega – una donna che era finita nell’Arno e rischiava di affogare, trasportata dal fiume ingrossato dalle piogge degli ultimi giorni. L’assistente capo Andrea Rossellini stava controllando gli autobus dei turisti all’altezza del Lungarno della Zecca Vecchia, il tratto della sponda nord tra la Biblioteca nazionale e la torre della Zecca, quando gli è stato segnalato che una persona stava camminando in modo strano sul ponte di San Niccolò. Poco dopo si sono sentite delle urla e l’agente ha visto una ragazza in acqua.

A Repubblica Firenze, Rossellini ha raccontato:

Mi sono tolto stivali e attrezzi vari e mi sono lanciato. È stata una cosa istintiva. Fortunatamente l’ho raggiunta in tempo, anche se a un certo punto ho pensato di non farcela. Lei urlava, chiedeva aiuto. Alla fine sono riuscito ad afferrarla e, con difficoltà, per via della corrente, sono faticosamente tornato a riva.

Con l’aiuto delle persone che si erano fermate a osservare la scena, il collega di Rossellini, Christian Centofanti, si era intanto calato nel fiume per aiutare la ragazza e lo stesso Rosellini a risalire l’argine, che in quel punto è piuttosto alto. Sul posto sono poi arrivati i soccorritori per aiutare la ragazza, che ha 19 anni ed è stata sottoposta ad alcuni accertamenti.