Un uomo e tre ragazzini che impersonano un dragone per la parata del secondo giorno di festeggiamenti per il Capodanno cinese, Pechino, 28 gennaio 2017 (Kevin Frayer/Getty Images)
  • Mondo
  • lunedì 30 Gennaio 2017

Il Capodanno cinese ovunque

Milioni di cinesi in tutto il mondo hanno festeggiato tra draghi e lanterne rosse: in Italia anche Virginia Raggi e Mauro Icardi

Un uomo e tre ragazzini che impersonano un dragone per la parata del secondo giorno di festeggiamenti per il Capodanno cinese, Pechino, 28 gennaio 2017 (Kevin Frayer/Getty Images)

Il 28 gennaio centinaia di milioni di cinesi in tutto il mondo hanno festeggiato l’arrivo del nuovo anno, basato sul calendario lunisolare (che tiene conto sia della durata dell’anno del Sole che del mese lunare, e che per sincronizzarle alterna anni di 12 e di 13 mesi). Il Capodanno è la più importante festività cinese e coincide con l’inizio della festa della primavera: i festeggiamenti durano 15 giorni e si chiudono con la festa delle lanterne, quando le famiglie si riuniscono, cenano e pregano insieme. Secondo l’astrologia cinese questo è l’anno del gallo e durerà fino a quello che per noi sarà il 15 febbraio 2018.

Durante il weekend, nelle numerose Chinatown di tutto il mondo addobbate di lanterne rosse e dorate per l’occasione ci sono state parate con draghi, leoni e galli, danze tradizionali, fuochi d’artificio, festoni. I festeggiamenti continueranno per tutta la settimana: a Milano per esempio la comunità cinese festeggerà il prossimo weekend, mentre a Roma la sfilata si è tenuta sabato e ha partecipato anche il sindaco Virginia Raggi.