(ANSA/ CLAUDIO PERI)
  • Italia
  • martedì 27 Dicembre 2016

Blocco delle auto a Roma nella “fascia verde”: chi può circolare

Anche oggi il divieto di circolazione è stato esteso ai veicoli più inquinanti

(ANSA/ CLAUDIO PERI)

Oggi a Roma è vietata la circolazione delle auto più inquinanti all’interno della cosiddetta “fascia verde”, un’area che comprende la quasi totalità del territorio all’interno del Grande Raccordo Anulare (qui trovate la mappa). Dal 2 novembre il divieto riguardava già in modo permanente le macchine Euro 0 (benzina e diesel), Euro 1 (benzina e diesel) e Euro 2 (diesel) dal lunedì al venerdì: dal 24 dicembre è stato esteso a tutti i veicoli diesel, tranne quelli Euro 6, in seguito al rilevamento di livelli di inquinamento sopra la norma. Il blocco del traffico funziona così:

– dalle 7,30 alle 20,30 sarà vietata la circolazione di ciclomotori e motoveicoli Pre-Euro 1 ed Euro 1 a due, tre e quattro ruote, dotati di motore a 2 e 4 tempi e di autoveicoli alimentati a benzina Euro 2

– Dalle 7,30 alle 10,30 e dalle 16,30 alle 20,30 sarà vietata la circolazione di autoveicoli diesel ‘EURO 3’

Oltre al divieto di circolazione nella fascia verde ci sono limiti anche per il traffico all’interno dell’anello ferroviario. L’accesso e la circolazione all’interno della ZTL “Anello ferroviario” del P.G.T.U. è vietato in modo permanente dal lunedì al venerdì, con esclusione del sabato e della domenica e dei giorni festivi infrasettimanali a tutti i veicoli già esclusi dalla fascia verde e ai veicoli Euro 2 (benzina), ma esclusi i residenti all’interno della ZTL Anello Ferroviario, dal 21 novembre 2016 al 31 marzo 2017. È inoltre vietato il traffico alle minicar Euro 0 e 1 (diesel) e ai ciclomotori e motoveicoli Euro 1 (a due, tre e quattro ruote) dotati di motore a 2 e 4 tempi fino al 31 ottobre 2017. Il divieto di circolazione è esteso sette giorni su sette ai ciclomotori e motoveicoli Euro 0 (a due, tre e quattro ruote) dotati di motore a 2 e 4 tempi. Sempre al fine di ridurre l’inquinamento ambientale il Comune di Roma invita inoltre i cittadini a mantenere la temperatura degli impianti termici al di sotto degli 18°.