L'aereo dirottato di Afriqiyah Airways all'aeroporto di Malta (Times of Malta)
  • Mondo
  • venerdì 23 Dicembre 2016

Il dirottamento a Malta è finito

I due dirottatori si sono arresi dopo qualche ora di trattative con le autorità maltesi, e dopo aver fatto scendere dall'aereo tutti i passeggeri e l'equipaggio

L'aereo dirottato di Afriqiyah Airways all'aeroporto di Malta (Times of Malta)

I due uomini che avevano dirottato un aereo A320 della Afriqiyah Airways con 118 a bordo facendolo atterrare a Malta si sono arresi dopo alcune ore di trattative con le autorità maltesi e dopo aver fatto scendere gradualmente tutti i passeggeri e i membri dell’equipaggio. La notizia è stata data da Joseph Muscat, primo ministro maltese, che ha detto che i due dirottatori sono stati perquisiti e arrestati e che hanno chiesto asilo.

L’aereo A320 della Afriqiyah Airways era stato fatto atterrare a Malta dopo essere stato dirottato. L’aereo, scrive il Times of Malta, era partito da Sebha ed era diretto a Tripoli, due città libiche ed è atterrato all’aeroporto internazionale di Malta poco dopo mezzogiorno. Tutti i passeggeri e una parte dell’equipaggio erano stati fatti scendere dall’aereo già dopo poche ore l’atterraggio, mentre parte del personale di bordo è rimasta più a lungo a bordo con i dirottatori. Non si conoscono ancora le ragioni del dirottamento, uno dei due dirottatori ha detto a una televisione libica di essere capo di un partito politico pro-Gheddafi e di voler fare pubblicità al suo movimento mentre, prima di arrendersi, uno dei dirottatori ha mostrato dall’aereo una bandiera verde della Libia di Gheddafi.