(NELSON ALMEIDA/AFP/Getty Images)
  • Mondo
  • mercoledì 30 Novembre 2016

Le foto dei tifosi del Chapecoense

Hanno portato fiori e altri oggetti allo stadio per ricordare i calciatori che erano a bordo dell'aereo precipitato ieri in Colombia

(NELSON ALMEIDA/AFP/Getty Images)

Nella notte tra lunedì 28 e martedì 29 novembre un aereo che trasportava 77 persone, tra cui i giocatori e lo staff della squadra di calcio brasiliana Chapecoense, è precipitato in Colombia: sono morte 71 persone, sei sono sopravvissute e sono ricoverate in ospedale. L’aereo stava trasportando i giocatori e lo staff del Chapecoense a Medellin, dove la squadra avrebbe dovuto giocare mercoledì la finale della Copa Sudamerica contro l’Atletico Nacional. A bordo dell’aereo, oltre ai giocatori della squadra, c’erano 8 dirigenti, 3 ospiti e 22 giornalisti. Dei 22 giocatori che erano a bordo dell’aereo sono sopravvissuti solo in 3 – Alan Ruschel, Jackson Follmann e Helio Zampier Neto – mentre qualche altro giocatore era rimasto a casa perché non convocato per la partita. Ieri molti tifosi si sono riuniti alla stadio della squadra, l’Arena Conda di Chapecó: sono rimasti seduti sugli spalti, hanno acceso candele e portato fiori e altri oggetti in loro ricordo.