(Hagen Hopkins/Getty Images)
  • Mondo
  • domenica 13 Novembre 2016

C’è stato un forte terremoto in Nuova Zelanda

Nell'Isola del Sud, vicino a Christchurch, con una magnitudo di 7.5: ha causato alcuni danni e due morti

(Hagen Hopkins/Getty Images)

Poco dopo le 10 di questa mattina (ora italiana) c’è stato un terremoto di magnitudo 7.5 in Nuova Zelanda, nell’isola del sud, a 95 chilometri da Christchurch (la terza più grande città della Nuova Zelanda), nella stessa area in cui nel 2011 ci fu il terremoto che causò la morte di 185 persone. L’ipocentro è stato a una profondità di circa 10 chilometri e Associated Press ha scritto che la scossa è stata sentita anche a Wellington, la capitale della Nuova Zelanda, a circa 200 chilometri di distanza. Il terremoto è arrivato quando in Nuova Zelanda erano le 22 di sabato 12. Il New Zealand Herald ha scritto che sono morte due persone a causa del terremoto. È però ancora difficile poter stimare i danni perché molte strade rendono difficile l’accesso ad alcune zone.

BBC ha scritto che sono già state evacuate «migliaia di persone» dalle aree interessate dal terremoto e dal possibile tsunami. Il Guardian, che sta seguendo con un liveblog le notizie relative al terremoto, ha scritto che alcune aree hanno dichiarato lo stato d’emergenza. L’area più colpita sembra essere quella di Kaikoura, a nord di Christchurch: il Guardian scrive che fonti locali parlano di un edificio crollato, ma non ci sono ancora conferme.

Il ministero della Difesa – che si occupa anche di gestione delle situazione di emergenza – ha pubblicato una mappa che mostra come in certe aree a est del paese potranno esserci onde tra i tre e i cinque metri.

Nelle ore successive al terremoto sono seguite altre scosse di assestamento piuttosto forti ed è stata fatta un’allerta tsunami. Inizialmente si era parlato di una magnitudo di 7.4, ma c’è anche chi ha parlato di una magnitudo di 7.8: è un dato che per ora non è stato confermato (la stima di 7.5 è dell’Istituto neozelandese per i terremoti). Le prime onde dell tsunami sono arrivate sulla costa est della Nuova Zelanda, senza fare per ora gravi danni. A Wellington si stanno formando code sulle strade per andare sulle colline della città, come mostrano alcune foto pubblicate su Twitter da RNZ.