Il museo MAXXI di Roma (ALBERTO PIZZOLI/AFP/Getty Images)
  • Italia
  • sabato 15 Ottobre 2016

I musei gratis per la Giornata del contemporaneo

Sono ventiquattro, a cui si aggiungono un migliaio di spazi privati dedicati all'arte contemporanea

Il museo MAXXI di Roma (ALBERTO PIZZOLI/AFP/Getty Images)

Sabato 15 ottobre l’Associazione dei musei di arte contemporanea italiani (AMACI) ha organizzato la dodicesima edizione della Giornata del contemporaneo, durante la quale si potranno visitare gratuitamente i ventiquattro musei pubblici che fanno parte dell’associazione, oltre a un migliaio di spazi espositivi privati.

La Giornata del contemporaneo ha lo scopo di avvicinare il pubblico all’arte contemporanea, e prevede un lungo elenco di eventi, tra presentazioni, laboratori didattici e conferenze. Tra i musei aderenti ci sono ad esempio il MAXXI di Roma, che ospita una grande mostra dell’artista sudafricano William Kentridge; al Museo del Novecento di Milano si può visitare la grande mostra “Time is Out of Joint”, con opere di Giacomo Balla, Gustav Klimt, Lucio Fontana, Alberto Giacometti; e al Museo Madre di Napoli sarà invece il direttore a fare da guida alla visita della collezione permanente. Il programma completo di tutti gli eventi si può trovare sul sito dell’AMACI, dove si possono anche cercare gli eventi della propria città.

L’immagine dell’edizione di quest’anno è stata realizzata da Emilio Isgrò: si intitola Preghiera per l’Europa e mostra un’Europa cancellata che estende i suoi confini al di là di quelli dell’Unione Europea, verso i paesi che si affacciano sul Mediterraneo.