• postit
  • Questo articolo ha più di sei anni

14 persone sono state uccise durante un attacco a una moschea sciita di Kabul, capitale dell’Afghanistan

Poco prima delle 20.00, ora locale, alcuni uomini armati travestiti da agenti di polizia hanno attaccato un santuario sciita di Kabul, capitale dell’Afghanistan, dove stavano per iniziare i festeggiamenti per l’Ashura, ricorrenza dell’Islam sciita che ricorda il martirio dell’imam Hussain, nipote del profeta Maometto: 14 persone sono state uccise, compreso un agente di polizia, e oltre 40 persone sono rimaste ferite, secondo quanto dichiarato dal ministero della Salute pubblica. Tra i feriti ci sono almeno 15 donne. Dopo più di due ore, l’ultimo assalitore è stato ucciso. L’attacco è avvenuto nella moschea Karte Sakhi, che si trova vicino all’università della capitale, e non è ancora stato rivendicato.

Questo è un post della categoria PostIt, che rimanda direttamente alla fonte originale della notizia dalla homepage del Post.

Se siete arrivati su questa pagina attraverso i feed RSS o dai social network, potete leggere il contenuto di questa notizia sulla fonte originale cliccando sul titolo qui sopra.
Qui c'è l'elenco di tutti gli ultimi PostIt.