(CTK via AP Images)
  • Sport
  • domenica 21 Agosto 2016

Cal Crutchlow ha vinto il Gran Premio di MotoGP di Brno

È stata una gara molto movimentata per via della pista bagnata: Rossi è arrivato secondo e Marquez terzo

(CTK via AP Images)

MotoGP, aggiornamento al termine del Gran Premio della Repubblica Ceca: Cal Crutchlow, pilota britannico che guida una Honda, ha vinto il Gran Premio dopo aver recuperato numerose posizioni negli ultimi giri. Dietro di lui sono arrivati Valentino Rossi, della Yamaha, e Marc Marquez, che guida una Honda ufficiale. È stata una gara molto movimentata a causa della pista bagnata e delle diverse scelte di gomme dei piloti. A metà gara Rossi era novo e i primi tre erano Iannone, Redding e Barbera, con Marquez quarto. Dovizioso era stata in testa nei primi giri ma è poi finito in ultima posizione. Lorenzo è arrivato ultimo e Rossi lo ha quindi superato nella classifica del Mondiale: ora è secondo. L’ordine d’arrivo completo è qui.

***

a inizia alle 14 sul circuito di Brno: è l’undicesimo dei 18 Gran Premi del Mondiale 2016 di MotoGP e si potrà seguire anche in chiaro su TV8. L’ultimo Gran Premio si è svolto in Austria una settimana fa e l’ha vinto il pilota Ducati Andrea Iannone: era da 100 Gran Premi che una Ducati non vinceva in MotoGP. Nella classifica del Mondiale di MotoGP Iannone è però già fuori dai giochi. È quinto, a quasi 100 punti di distacco dal primo, lo spagnolo Marc Marquez, che guida una Honda e oggi partirà dalla pole position. Gli unici due piloti che possono giocarsela con lui sono Valentino Rossi e l’altro spagnolo Jorge Lorenzo, entrambi della Yamaha. Anche per loro sarà però molto dura: Marquez ha 181 punti, Lorenzo 138 e Rossi 124. Già da Brno entrambi devono cercare di arrivare davanti a Marquez: solo così si potrebbe riaprire un Mondiale che è già mezzo-chiuso. Oggi dietro Marquez partiranno Lorenzo e Iannone. Rossi – che forse è stato rallentato dal sorpasso di Marquez – partirà dalla sesta posizione.

Il circuito

È noto come circuito di Brno ma è in realtà a più di 10 chilometri da Brno e il suo vero nome è circuito Masaryk, dal nome del primo presidente cecoslovacco Tomáš Masaryk, che restò in carica dal 1918 al 1935. Il circuito di Brno esiste dagli anni Venti e come tanti altri circuiti di quegli anni era molto lungo (quasi 30 chilometri) e realizzato su strade già esistenti: ci si limitava a chiuderle al comunque scarso traffico e a aprirlo alle auto e alle moto da corsa. Negli anni Ottanta si costruì invece un nuovo circuito molto più corto e dedicato solo alle corse. Dal 1987 a oggi quel circuito ha sempre ospitato una delle gare del Mondiale di MotoGP: fino al 1993 era però noto come Gran Premio della Cecoslovacchia, perché la Repubblica Ceca ancora non era uno stato.

Il circuito di Brno è uno di quelli di cui i piloti parlano meglio e piace molto anche a gran parte degli spettatori: è in mezzo a delle colline con molti alberi e ci sono pendenze e cambi di direzione, con curve di ogni tipo. I piloti di MotoGP dovranno fare 22 giri per un totale di quasi 119 chilometri. Ci sono sei curve a sinistra e otto a destra; il rettilineo è lungo 636 metri. Il pilota con più vittorie in carriera a Brno è Rossi (5); il giro più veloce lo fece Lorenzo l’anno scorso, quando si prese la pole position con un tempo poco al di sotto del minuto e 55 secondi; il pilota che ha raggiunto la velocità massima è stato Iannone, che l’anno scorso arrivò a un po’ più di 316 chilometri all’ora.

brno

Un anno fa a Brno

La pole la fece Lorenzo, che riuscì anche a vincere la gara arrivando davanti ai soliti altri due: Marquez e Rossi. Fu la prima volta in quel Mondiale in cui Lorenzo raggiunse Rossi in classifica: e poi successero tutte quelle cose tra lui (e Marquez) e Rossi, e alla fine Lorenzo vinse il Mondiale.

Una settimana fa in Austria

Iannone era partito in pole position ma prima di riuscire a vincere aveva dovuto vedersela con gli attacchi di Rossi e di Andrea Dovizioso, suo compagno di squadra in Ducati. La prima parte di gara è stata molto divertente: sembrava che tutti e tre gli italiani coinvolti potessero giocarsela. La seconda parte è stata divertente sopratutto per i tifosi della Ducati: Iannone e Dovizioso hanno preso vantaggio su tutti, sono rimasti vicini qualche giro e poi Iannone ha preso qualche secondo su vantaggio di Dovizioso, andando a vincere. È stata la prima vittoria di Iannone in MotoGP. La precedente vittoria della Ducati era stata nel 2010 in Australia, grazie all’australiano Casey Stoner. In Austria dietro a Iannone e Dovizioso sono arrivati Lorenzo, Rossi e Marquez.

Promettente questo Rossi

Il 18 agosto di 20 anni fa un giovanissimo Valentino Rossi vinse a Brno la sua prima gara in 125, la prima delle tre classi del Mondiale di motociclismo. Arrivò al traguardo guidando un’Aprilia, con poco più di due decimi di secondo di vantaggio sullo spagnolo Jorge Martinez. Fu la prima delle 114 (per ora) vittorie di Rossi in carriera. Mauro Noccioli che al tempo era il suo capo tecnico ha detto: «Non me lo aspettavo di vederlo ancora in pista dopo tanto tempo. A quei tempi Valentino non era certo uno che si allenava, non andava in palestra, tutto quello che faceva gli veniva d’istinto e naturale. Non erano tutte rose e fiori: era estroverso e indisciplinato, un po’ come tutti a quell’età».

Come vedere il Gran Premio in streaming

Il Gran Premio della Repubblica Ceca si potrà seguire in diretta dalle 14 sia su Sky Sport MotoGP che su TV8: è infatti uno di quei Gran Premio che si possono vedere anche in chiaro e in diretta sul digitale terrestre. La gara si potrà seguire anche in streaming sul sito di TV8 o su Sky Go.