(ANSA/ETTORE FERRARI)

Forse Renzi è stato troppo insistente nell’incoraggiare Rossella Fiamingo

Il presidente del Consiglio ha scritto alla schermitrice italiana che ieri ha vinto l'argento diversi messaggi prima della finale, finché lei ha smesso di leggerli

(ANSA/ETTORE FERRARI)

La schermitrice italiana Rossella Fiamingo, che ieri ha vinto la medaglia d’argento nella spada, la prima per l’Italia alle Olimpiadi di Rio, ha raccontato che durante il pomeriggio di sabato il presidente del Consiglio Matteo Renzi le ha scritto diversi messaggi di incoraggiamento sul telefono, dopo ogni turno di incontri. Fiamingo ha lasciato anche intendere che i messaggi sono stati un po’ troppi:

«A un certo punto ho smesso di guardarli perché mi mettevano un po’ di ansia»

https://twitter.com/Coninews/status/762031294884741120

Nella finale della spada femminile, sabato sera, Fiamingo è stata battuta dall’ungherese Emese Szasz, che è riuscita a rimontare da uno svantaggio di quattro punti. Per Fiamingo è stata la prima medaglia olimpica della sua carriera. A Londra, nel 2012, arrivò settima. Dopo l’incontro con Szasz, Renzi si è avvicinato per congratularsi e ha detto: «È stata bravissima. Stamattina avremmo firmato per l’argento. Sull’11-7 ci abbiamo creduto. Ma possiamo soltanto dire grazie a Rossella Fiamingo per questa medaglia»