(THOMAS SAMSON/AFP/Getty Images)

Le novità dell’aggiornamento di Pokémon Go

Sono state modificate le battaglie e diverse schermate, ma non è stato risolto il problema dei tre passi, e non sono ancora possibili gli scambi

(THOMAS SAMSON/AFP/Getty Images)

Il secondo aggiornamento ufficiale di Pokémon Go, l’app per smartphone per giocare a catturare i Pokémon nel mondo reale sfruttando la realtà aumentata è stato diffuso sabato 30 luglio. Pokémon Go è disponibile quasi da un mese in alcuni paesi del mondo (in Italia, ufficialmente, solo da due settimane), ma, anche per il fatto che ci stanno giocando tantissime persone, ha presentato vari problemi tecnici, fin da subito. All’inizio, in Italia, il problema principale erano i server del gioco, che dopo l’uscita dell’app hanno funzionato male per giorni, impedendo per lunghi periodi agli utenti di accedere. Da qualche giorno la situazione dei server sembra essere migliorata. Con il nuovo aggiornamento sono stati sistemati vari problemi che si presentavano quando si incontrava un Pokémon, è stata introdotta la possibilità di personalizzare l’avatar anche a gioco in corso, sono state fatte delle modifiche alle battaglie e al valore degli attacchi di alcuni Pokémon: ad esempio sono stati indeboliti in parte quelli di Vaporeon, che si era scoperto essere uno dei Pokémon più forti di tutti, nonostante non sia particolarmente difficile da ottenere. In questo aggiornamento non sono ancora stati introdotti gli scambi, come invece dovrebbe succedere prossimamente.

Il problema principale che riguardava Pokémon Go, in tutto il mondo, era però che la funzione “Pokémon nei dintorni”, che segnalava a che distanza dal giocatore si trovavano i Pokémon (indicata con una, due o tre impronte), non funzionava, segnando tutti i Pokémon alla distanza di tre passi (il problema era noto come “bug dei tre passi”). Sui siti e i forum specializzati da giorni si diceva che Niantic, la società sviluppatrice del gioco, avrebbe risolto il problema al primo aggiornamento. Non è stato così: con l’aggiornamento 0.31.0 sono state eliminate del tutto le impronte (o passi), eliminando la possibilità di cercare un Pokémon basandosi sulla distanza a cui si trova dal giocatore. Niantic ha diffuso poche informazioni sul funzionamento di “Pokémon nei dintorni”, ma con il nuovo aggiornamento sembra anche che non si possa più fare affidamento sul fatto che il Pokémon segnalato in alto a sinistra nel quadrante dei “Dintorni” è il più vicino a noi. Su Reddit, alcuni utenti che hanno analizzato l’aggiornamento dicono che il raggio di distanza dal giocatore entro il quale sono segnalati i Pokémon è stato diminuito da 100 a 70 metri. Anche queste, per ora, sono però solo supposizioni. Non è chiaro se quella di eliminare del tutto i passi sia una soluzione temporanea, come pensano in molti, e se sarà risolta entro il prossimo aggiornamento.

La lista di tutte le modifiche dell’aggiornamento 0.31.0, come sono state annunciate da Niantic:

  • L’aspetto fisico dell’avatar può essere personalizzato, cliccando sull’icona in basso a sinistra e poi sul tasto “impostazioni“ (quello con tre linee orizzontali)
  • I punteggi relativi ai danni degli attacchi di alcuni Pokémon sono stati modificati
  • Sono state migliorate alcune animazioni delle palestre
  • Sono stati sistemati alcuni problemi di memoria
  • Sono stati rimossi i tre passi nei “Pokémon nei dintorni”
  • È stato modificato il modo in cui vengono calcolati i danni nelle battaglie
  • Sono stati sistemati vari bug riscontrati quando si incontra un Pokémon
  • È stata aggiornata la schermata relativa ai singoli Pokémon catturati (ad esempio è stata tolta la mappa sul posto della cattura, che da giorni non funzionava)
  • È stata aggiornata l’immagine relativa alle medaglie
  • Sistemati alcuni problemi legati alle mappe
  • Sistemati altri problemi minori

Qualcuno ha notato anche delle altre modifiche non segnalate: se si aggiunge ai preferiti un Pokémon, poi non si può più trasferire al professore. È utile per evitare di sbarazzarsi per sbaglio di un Pokémon forte. Ora per trasferire un Pokémon (o per aggiungerlo ai preferiti) non si deve più scorrere la schermata fino in fondo, ma bisogna cliccare sull’icona con le tre linee orizzontali che compare in basso a destra quando si clicca su un Pokémon catturato.