(Liang Xu/Xinhua via AP)
  • Mondo
  • lunedì 25 Luglio 2016

Il più grande idrovolante al mondo

È stato costruito in cina: potrà percorrere fino a 4500 km e servirà per spegnere incendi e per missioni di salvataggio in mare

(Liang Xu/Xinhua via AP)

L’AG600, il primo dei nuovi aerei prodotti in Cina dall’AVIC, l’industria aerea di stato, è stato presentato sabato 23 luglio nella città di Zhuhai, nel sud della paese: è il più grande idrovolante del mondo e ha dimensioni simili a quelle di un Boeing 737. L’aereo, con un’apertura alare di 40 metri e una capacità di 12 tonnellate d’acqua, può percorrere fino a 4500 km, ed è stato progettato per spegnere gli incendi nelle foreste e per effettuare operazioni di salvataggio in mare.

Idrovolante Cina

L’AG600 non è l’idrovolante più grande della storia. Negli anni ’40, infatti venne realizzato da Howard Hughes l’H-4 Hercules, soprannominato dai suoi critici “Spruce Goose” (“l’oca d’abete”), un aereo con un’apertura alare più del doppio di quella dell’idrovolante cinese. L’aereo volò una sola volta, nel 1947, e percorse circa 2 km; era stato inizialmente ideato per trasportare le truppe Alleate in battaglia ma, una volta terminata la guerra, il governo degli Stati Uniti abbandonò il progetto.

La costruzione del nuovo idrovolante cinese è solo l’ultimo passo della Cina per cercare di sviluppare il suo settore aereo, e non dover essere dipendente da colossi stranieri come Airbus e Boeing. L’aviazione cinese, infatti, ha fatto notevoli progressi nell’ultimo anno, nonostante i molti problemi del passato. A giugno ha fatto il suo primo volo commerciale l’ARJ21, il primo aereo da trasporto passeggeri interamente progettato e costruito in Cina.