I volontari nudi e dipinti di blu assoldati dall'artista Spencer Tunick per la sua performance a Kingston upon Hull, in Inghilterra, "Il mare di Hull" (JON SUPER/AFP/Getty Images)

I nudi blu nel centro di Hull

Un sacco di persone hanno fatto "il mare" questa mattina all'alba nel centro della città inglese per la performance dell'artista americano Spencer Tunick

I volontari nudi e dipinti di blu assoldati dall'artista Spencer Tunick per la sua performance a Kingston upon Hull, in Inghilterra, "Il mare di Hull" (JON SUPER/AFP/Getty Images)

Questa mattina, nella città inglese di Hull (Kingston upon Hull, ma tutti la chiamano Hull), più di tremila persone completamente dipinte in quattro diverse tonalità di blu si sono radunate in centro per farsi fotografare nude da Spencer Tunick, fotografo statunitense specializzato nella fotografia artistica di persone nude, arruolate spesso in grandi numeri per set in ambientazioni urbane o ambientali. Le foto sono state commissionate dalla Ferens Art Gallery di Hull per celebrare la nomina della città a capitale britannica della cultura del 2017 (Hull è pure la città degli Housemartins e degli Everything but the girl, come sanno i fans). Per realizzare quest’opera Tunick ha preso in considerazione il rapporto fra Hull e il mare: la città infatti si estende sulla sponda sinistra del fiume Humber, a pochi chilometri dalla sua foce e dalla costa orientale dell’Inghilterra. Per l’occasione, le strade del centro di Hull sono state chiuse al traffico dalla mezzanotte di venerdì fino alle dieci del giorno seguente.