(ANSA/ FABIO CAMPANA)
  • Italia
  • giovedì 23 Giugno 2016

Stasera inizia uno sciopero dei treni: le cose da sapere

Durerà fino alle 21 di domani, in tutta l'Italia tranne Lazio, Calabria e Sicilia: ecco le informazioni utili

(ANSA/ FABIO CAMPANA)

Uno sciopero dei treni inizierà questa sera alle 21 e finirà domani sera, venerdì 24 giugno, sempre alle 21. Lo sciopero coinvolge i lavoratori di Trenitalia, di Ntv (la società che gestisce i treni Italo) e di Trenord (la società dei treni locali lombardi), e non riguarderà le regioni Lazio, Calabria e Sicilia.

Lo sciopero dei treni è stato proclamato dai sindacati Usb Lavoro Privato, Cat e Cub Trasporti per chiedere tra le altre cose l’abolizione della riforma Fornero delle pensioni e manifestare contrarietà alle ipotesi di privatizzazione di altre parti del gruppo Ferrovie dello Stato. Ecco le modalità dello sciopero così come le hanno comunicate Trenitalia, Trenord e Ntv.

Trenitalia

Alcuni treni a percorrenza nazionale (Frecciabianca e Intercity) subiranno cancellazioni o modifiche di orario: qui ci sono tutte le indicazioni. Per i treni regionali, saranno assicurati i servizi essenziali nelle cosiddette fasce di garanzia, dalle 6 alle 9 del mattino e dalle 18 alle 21. Sarà inoltre assicurato il collegamento tra l’aeroporto di Roma Fiumicino e la stazione Termini, con treni o autobus sostitutivi. Tutte le indicazioni si trovano sul sito di Trenitalia.

Trenord

Per questa sera Trenord garantisce la percorrenza dei treni che partono prima delle 21 e arrivano a destinazione entro le 22. Venerdì 24 giugno invece sono previste le fasce di garanzia dalle 6 alle 9 e dalle 18 alle 21, durante le quali circoleranno i treni inseriti nella lista dei servizi minimi garantiti. I collegamenti non effettuati tra la stazione di Milano Cadorna e l’aeroporto di Malpensa potranno essere sostituiti da autobus.

Ntv

La società ha pubblicato sul suo sito una lista dei treni che circoleranno regolarmente.