Alfio Marchini, Giorgia Meloni, Virginia Raggi, Roberto Giachetti e Stefano Fassina. (ANSA/US/SKYTG24)

Elezioni Roma: Raggi e Giachetti andranno al ballottaggio

Mancano ancora alcune sezioni da scrutinare: Giorgia Meloni è terza, ma con un ritardo piuttosto ampio

Alfio Marchini, Giorgia Meloni, Virginia Raggi, Roberto Giachetti e Stefano Fassina. (ANSA/US/SKYTG24)

Con 2.167 sezioni scrutinate su 2.600 per le elezioni amministrative di Roma, con cui saranno scelti un nuovo sindaco e un nuovo consiglio comunale, Virginia Raggi del M5S è avanti con il 35,5 per cento dei voti: non abbastanza per evitare il ballottaggio. Roberto Giachetti, del Partito Democratico, è secondo con il 24,7 per cento dei voti, mentre Giorgia Meloni sostenuta da Fratelli d’Italia e dalla Lega è terza con il 20,7 per cento. I dati aggiornati si possono consultare qui. Alfio Marchini, sostenuto da diverse liste civiche e da Forza Italia ha ottenuto un risultato piuttosto deludente e ora è al 10, 8 per cento: abbastanza per superare il candidato di Sinistra Italiana Stefano Fassina, al 4,5 per cento, e quello di CasaPound Simone Di Stefano, al 1,14 per cento. Il ballottaggio si farà domenica 19 giugno.

L’affluenza era stata del 57,1 per cento; nel 2013 era stata del 52,8 per cento. L’ultimo sindaco di Roma – Ignazio Marino, eletto col centrosinistra – è decaduto lo scorso 30 ottobre, dopo aver dato le dimissioni e averle poi ritirate. Da allora Roma è governata da un commissario prefettizio. I candidati a sindaco di Roma sono 15 ed è escluso che qualcuno possa vincere al primo turno. La candidata favorita è considerata Virginia Raggi del M5S, che ha 37 anni, è laureata in Giurisprudenza, è avvocato ed è consigliera comunale uscente. Il candidato del PD è Roberto Giachetti, che ha vinto le primarie all’inizio di marzo ed è dato a pochi punti di distanza. Sinistra Italiana e altre formazioni di sinistra radicale appoggiano invece il deputato ed ex vice ministro dell’Economia Stefano Fassina (prima escluso e poi riammesso dal Consiglio di Stato). Nel centrodestra la situazione si è assestata solo dopo mesi di trattative, incertezze e divisioni. Forza Italia e il Nuovo Centro Destra appoggiano l’imprenditore Alfio Marchini. Ha 51 anni, si era candidato anche nel 2013 con due liste civiche e aveva ottenuto il 9,5 per cento dei voti. La Lega Nord appoggia la candidata di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni.