Non c’è il quorum, il referendum è fallito

L'affluenza è stata poco superiore al 32 per cento, la vittoria dei sì non avrà nessun effetto, insomma ha vinto Renzi

Un seggio a Roma (ANSA/MASSIMO PERCOSSI)

I risultati del referendum cosiddetto “sulle trivelle” sono arrivati a partire dalle 23 del 17 aprile, diventando chiari e poi definitivi nel corso della notte: il quorum del 50 per cento non è stato raggiunto, e quindi il referendum non avrà valore sul tema su cui era stato convocato. I votanti sono stati il 32,15 per cento, con una maggioranza di sì dell’85,8 per cento.

Il referendum che si è tenuto domenica 17 aprile era stato convocato per decidere se abrogare o meno la parte di una legge che permette a chi ha ottenuto concessioni per estrarre gas o petrolio da piattaforme offshore entro 12 miglia dalla costa di rinnovare la concessione fino all’esaurimento del giacimento (è stato definito “referendum sulle trivelle”, benché in concreto le trivelle c’entrassero poco). Oltre a una contrapposizione nel merito del quesito, legata soprattutto a valutazioni diverse dei temi ambientali legati alle piattaforme, intorno al referendum si era creato uno scontro più esteso e politico tra il governo Renzi – promulgatore della norma in discussione – e praticamente tutte le altre forze politiche, comprese parti dello stesso Partito Democratico di cui Renzi è segretario. Ma malgrado la sproporzione di forze, a favore del fallimento del referendum – ottenuto per la prima volta non con una raccolta di firme ma con una richiesta delle regioni – ha giocato una cospicua indifferenza (o in altri casi un fastidio) di molti italiani non solo al tema ma anche allo stesso uso dello strumento del referendum rispetto a scelte giudicate troppo tecniche e limitate. Per questa ragione molti sostenitori del “no” (ovvero del mantenimento della norma) avevano investito più sull’astensione che non sul voto contrario, cercando di incentivare il mancato raggiungimento del quorum necessario perché il risultato del referendum fosse considerato valido. E hanno vinto, alla fine.

07:30 18 Apr 2016

Dato finale dell’affluenza: 32,15 per cento.

00:21 18 Apr 2016

Il dato dell’affluenza con soli 27 comuni su 8mila ancora da conteggiare è 32,24%. Il referendum non ha raggiunto il quorum. Qui comunque i risultati dello scrutinio in corso.
Buonanotte.

00:18 18 Apr 2016

Enrico Mentana si è risentito di una frase di Matteo Renzi.

00:13 18 Apr 2016

E con già un terzo delle sezioni scrutinate i sì sono al 78,19% (risultato inutile, ricordiamo: non c’è il quorum).

00:11 18 Apr 2016

Mancano solo 59 comuni, come avviene di solito gli ultimi dati sono i più lenti a completarsi: la partecipazione è del 32,15%, si sposterà solo di centesimi.

00:06 18 Apr 2016

E certo, è una considerazione scontata, e sentita mille volte: ma anche stasera hanno vinto tutti, si direbbe.

00:05 18 Apr 2016

Ok, Salvini cita Gramsci.

00:04 18 Apr 2016

Il post sul blog di Beppe Grillo.

Questa sera si riparte verso il futuro. Da oltre 15 milioni di cittadini che vogliono un futuro diverso per portare il Paese verso uno sviluppo energetico differente, che può essere già realtà con le rinnovabili che producono il 40% dell’elettricità. Il M5S ha già un piano energetico nazionale frutto di un anno e mezzo di lavoro con esperti e confronti. Siamo pronti a dimostrare che con le tecnologie oggi disponibili è già possibile cambiare il Paese e liberarlo in pochi anni da carbone e inceneritori ed arrivare al 2050 senza petrolio.

00:02 18 Apr 2016

00:00 18 Apr 2016

In Basilicata c’è il quorum: 50,41%.

23:59 17 Apr 2016

Visto com’era andata oggi, l’onorevole Carbone decide di restringere gli obiettivi.

23:56 17 Apr 2016

Le sezioni scrutinate sono ora un decimo del totale (senza contare le circoscrizioni estero) e il sì ha poco meno dell’84%.

23:55 17 Apr 2016

Mancano meno di 300 comuni: affluenza al 32,15%.

23:54 17 Apr 2016

La Stampa cerca di spiegare cosa succede ora con le piattaforme.

23:53 17 Apr 2016

Editoriale del direttore del Foglio, invece.

Politicamente, il referendum di oggi può essere considerato una sconfitta rotonda, piena, per tutto il fronte politico e costituzionale che aveva scelto di trasformare un referendum poco sensato in un’occasione per sfiduciare il presidente del Consiglio. Il messaggio che arriva dal flop, netto, delle opposizioni mostra ancora una volta che Renzi oggi ha alcune difficoltà oggettive – e circa 13 milioni di elettori contro sono un dato da non sottovalutare – ma mostra anche che il sentimento prevalente del paese non è ancora quello della sfiducia di massa mostrata al capo del governo.

23:49 17 Apr 2016

Il commento su Repubblica, di Antonio Cianciullo.

Lasciare campo libero alle trivelle senza fissare una scadenza per lo sfruttamento dei giacimenti è una decisione che
va nella direzione giusta? Il mancato raggiungimento del quorum non permette di dare in Italia una risposta diversa dal sì del governo. Ma gli ambientalisti hanno già annunciato il ricorso davanti all’Unione europea. Sulle trivelle la battaglia continua.

23:45 17 Apr 2016

Manca solo il 10% dei comuni: affluenza al 31,87%.

23:44 17 Apr 2016

23:42 17 Apr 2016

23:42 17 Apr 2016

Intanto, dall’altra parte del mondo, i voti per l’impeachment di Dilma Rousseff sono la maggioranza. Qui la diretta (è il momento in cui, a risultato acquisito, si cambia canale sull’altra semifinale).

23:39 17 Apr 2016

Questa genererà delle battute: Matteo Renzi ha commentato, ancora in conferenza stampa, che “Una parte della classe dirigente di questo Paese si dimostra autoreferenziale. Vivono su Twitter, su Facebook”.

23:37 17 Apr 2016

Quasi seimila sezioni, su ottomila: affluenza al 31,54%, rispetto al 50% richiesto perché il risultato sia valido.

23:36 17 Apr 2016

Risultati di affluenza peggiori al referendum comunque ci sono stati nel 2003, 2005 e 2009, sotto il 30%.

23:30 17 Apr 2016

Intanto, con appena un millesimo di sezioni scrutinate, i sì sono intorno all’80%.

23:28 17 Apr 2016
Niente quorum

Anche noi prudenti possiamo già concluderlo, “pur aspettando i dati ufficiali”, come si dice.

23:26 17 Apr 2016

23:25 17 Apr 2016

Superata la metà dei seggi contati: siamo sempre poco sopra il 30% di partecipazione.

23:23 17 Apr 2016

Primi commenti di Matteo Renzi, in una conferenza stampa a Palazzo Chigi.

“Il governo non si annovera tra i vincitori. I vincitori sono i lavoratori delle piattaforme. Massimo rispetto per tutti gli italiani andati al voto, comunque essi abbiano votato”

“Ma gli sconfitti ci sono, sono quei consiglieri regionali e alcuni presidenti di regione che hanno cercato questo voto”.

23:21 17 Apr 2016

3.508 sezioni contate su 8.000, e l’affluenza è del 30,52%.

23:21 17 Apr 2016

Corriere.it decide di darla per chiusa (con qualche ragione, in effetti).

23:19 17 Apr 2016

Matteo Salvini ha appena twittato questo, già proiettato altrove.

23:17 17 Apr 2016

Ok, siamo a quasi 2800 sezioni su 8mila: affluenza al 30,23%. Il dato sta salendo man mano che si conta.

23:16 17 Apr 2016

Scusate, era questo (ok, forse due post sono un po’ troppo, avete ragione). L’acca l’avrà aspirata per deferenza?

23:13 17 Apr 2016

Il primo che “concede”, come dicono gli americani.

23:11 17 Apr 2016

Come colore, al momento: due sezioni scrutinate su 61.562, e il sì ha l’80,85%.

23:09 17 Apr 2016

Adesso sono quasi mille, su 8mila: e il dato dell’affluenza è 28,96%.

23:07 17 Apr 2016

In questi casi si possono ipotizzare le cose opposte: che il dato delle 19 abbia incentivato gli elettori a cercare di rimediare e spingersi a votare nelle ore rimanenti, o che li abbia demotivati. Più realistica la seconda, probabilmente.

23:05 17 Apr 2016

Primissimi dati, di una quota minima di seggi (125 su 8mila), validi solo come primissimi dati: affluenza del 26,33%.

23:03 17 Apr 2016

Seggi ufficialmente chiusi, salvo consueti ritardi. Intanto, già dalle 19 diversi leader politici contrari al referendum si azzardano a darlo per sconfitto.

23:00 17 Apr 2016

La rituale polemica capricciosa che occupa le lunghe giornate del voto in “silenzio elettorale” oggi è stata intorno a questo tweet del deputato del PD Carbone. Domani leggerete molto “ciaone”.

22:53 17 Apr 2016

I dati sull’affluenza delle 19 danno la Basilicata e poi il Veneto come le regioni con la maggior partecipazione, la Campania quella che l’ha avuta più bassa.

22:50 17 Apr 2016

Intanto che aspettiamo: al Post un sondaggio informale ha constatato intenzioni diverse, tra cui una prevalenza di non votanti. Il direttore ha messo per iscritto che sarebbe andato a votare.

22:48 17 Apr 2016

Qui c’è il sito del Ministero dell’Interno con i dati ufficiali, per chi vuole seguire direttamente da lì.

22:43 17 Apr 2016

Le foto dei leader politici che hanno votato oggi, in un giorno in cui farsi fotografare al seggio era una rivendicazione particolare, data la questione del quorum in ballo.

22:42 17 Apr 2016

I seggi chiuderanno alle 23, e finirà a quell’ora la possibilità di votare (salvo piccole tolleranze su eventuali presenze nei seggi). Il dato ufficiale sull’affluenza e quindi sul raggiungimento del quorum si dovrebbe avere in un tempo variabile tra la mezz’ora e un’ora, ma dati parziali che chiariscano quali sono le prospettive possibili potrebbero esserci anche prima.

22:38 17 Apr 2016
L'affluenza alle 19

Il dato più aggiornato sulla partecipazione al voto in tutta Italia è quello delle 19, quando aveva votato il 23,48% degli elettori aventi diritto. Una percentuale piuttosto bassa rispetto alle attese dei sostenitori del sì, e rispetto alla possibilità di raggiungere il quorum.

Mostra commenti ( )