• Sport
  • sabato 12 Marzo 2016

Irlanda-Italia di rugby è finita 58 a 15

È la prima vittoria dell'Irlanda nel Sei Nazioni 2016, per l'Italia – che sabato prossimo gioca contro il Galles – è la quarta sconfitta di fila

Aggiornamento al termine della partita: Irlanda-Italia è finita 58 a 15. L’Italia ha subìto la prima meta già nei primi minuti, poco dopo essere arrivata molto vicina a farne una quando il punteggio era ancora 0 a 0. È la prima vittoria dell’Irlanda in questo Sei Nazioni l’Italia non è praticamente quasi mai riuscita a essere in partita: l’Irlanda ha fatto 9 mete, l’Italia solo 2. Quella di oggi non è la peggior sconfitta dell’Italia contro l’Irlanda (un’amichevole del 2003 finì 61 a 6 per l’Irlanda).

***

Irlanda-Italia è iniziata alle 14.30 (ora italiana) all’Aviva Stadium di Dublino. Irlanda e Italia sono le uniche due squadre che non hanno ancora vinto una partita in questo Sei Nazioni. L’Italia ha perso contro Francia (di poco), Inghilterra (di tanto) e Scozia. L’Irlanda ha perso una partita per 21 a 10 contro l’Inghilterra, he ha persa una per 10 a 9 contro la Francia e ne ha pareggiata un’altra con il Galles. Il pareggio è raro nel rugby, ma esiste, e come nel calcio chi pareggia prende un punto. Battendo l’Irlanda – che ha quindi un punto – l’Italia potrebbe superarla e provare a evitare il “cucchiaio di legno“, il “riconoscimento” simbolico per chi arriva ultimo. Nonostante l’Irlanda non sia sembrata molto in forma in questo Sei Nazioni, è molto difficile che l’Italia possa vincere: è successo solo una volta in 16 anni di storia del torneo.

Irlanda-Italia: precedenti e pronostici

L’unica volta in cui l’Italia ha battuto l’Irlanda nel Sei Nazioni è stata nel 2013, quando nella partita giocata allo Stadio Olimpico di Roma l’Italia vinse 22 a 15. Prima del 2013, l’Irlanda era riuscita a battere l’Italia per 17 partite consecutive. Nella sua storia l’Italia ha vinto solo una volta contro l’Irlanda in trasferta: successe nel 1997 quando l’Italia – che non faceva ancora parte del Sei Nazioni – vinse 37 a 29 in una partita giocata al Lansdowne Road, uno storico stadio del rugby irlandese chiuso nel 2006. Italia e Irlanda si sono incontrate anche nella Coppa del Mondo del 2015: è finita 16 a 9 per l’Irlanda.

Le quote SNAI – il più importante sito italiano di scommesse – sono molto a favore dell’Irlanda: una vittoria dell’Irlanda è data a 1,02, cioè scommettendo 100 euro se ne vincerebbero 102. Una vittoria dell’Italia è invece data a 15.

La classifica del Sei Nazioni

Quelli di quest’anno è stato un Sei Nazioni piuttosto equilibrato e a due giornate dalla fine ci sono ancora tre squadre su sei che hanno la possibilità di vincere il torneo: sono l’Inghilterra, il Galles e la Francia, che hanno rispettivamente 6, 5 e 4 punti in classifica. Oggi alle 17 si gioca Inghilterra-Galles (trasmessa in diretta su DMAX). Il 19 marzo, durante la quinta e ultima giornata di Sei Nazioni, ci saranno invece Francia-Inghilterra e Galles-Italia.

classifica

Le formazioni di Italia e Irlanda

I due più importanti giocatori di una squadra di rugby sono il mediano d’apertura e il mediano di mischia: sono quelli che “fanno girare” una squadra e che si occupano delle più importanti fasi di gioco. Oggi nell’Italia giocano Guglielmo Palazzani (mediano di mischia) e Edoardo Padovani (mediano di apertura), che prendono il posto di Edoardo Gori e Kelly Haimona, che avevano giocato contro la Scozia. Palazzani e Padovani giocano insieme nella squadra italiana delle Zebre: Palazzani è alla sua 18esima presenza in Nazionale, Padovani – che ha 22 anni – ha giocato in Nazionale solo due volte, entrando dalla panchina. Nell’Italia ci sarà il capitano Sergio Parisse. Mancheranno invece Martin Castrogiovanni, squalificato per due giornate.
Irlanda: 15 Zebo; 14 Timble, 13 Payne, 12 Henshaw, 11 Earls; 10 Sexton, 9 C.Murray; 8 Heaslip, 7 Van der Flier, 6 Tander; 5 Toner, 4 D.Ryan; 3 Ross, 2 R.Best, 1 McGrath.
A disposizione: 16 Cronin, 17 Healy, 18 White, 19 Dillane, 20 Ruddock, 21 Marmion, 22 Madigan, 23 McFadden.
Allenatore: Joe Schmidt
Italia: 15 Odiete; 14 Sarto, 13 Campagnaro, 12 Garcia, 11 Bellini; 10 Padovani, 9 Palazzani; 8 Parisse (cap.), 7 Zanni, 6 Minto; 5 Fuser, 4 Biagi; 3 Cittadini, 2 Giazzon, 1 Lovotti.
A disposizione: 16 Fabiani, 17 Zanusso, 18 Chistolini, 19 Geldenhuys, 20 Steyn, 21 Lucchese, 22 Haimona, 23 McLean.
Allenatore: Jacques Brunel

Le regole del rugby e del Sei Nazioni

Ogni squadra gioca cinque partite (due in casa e tre in trasferta, o viceversa) e guadagna due punti per la vittoria e uno per il pareggio: in caso di pari merito in classifica, vince la squadra con la migliore differenza punti complessiva. La squadra che vince tutte e cinque le partite ottiene il Grande Slam. Il cucchiaio di viene assegnato alla squadra che termina il torneo in ultima posizione. Dal 2000, cioè dall’ingresso dell’Italia nella competizione, il torneo è stato vinto cinque volte dalla Francia, quattro volte dall’Inghilterra, quattro volte dal Galles e tre volte dall’Irlanda. L’Italia e la Scozia non l’hanno mai vinto. Qui si trova il calendario completo delle partite.

(Le regole del rugby, in dieci minuti)

Come vedere Irlanda-Italia in streaming o in tv

La partita inizia alle 14.30 : la si può seguire su DMAX, canale numero 52 del digitale terrestre e al numero 136 della piattaforma Sky, e su Deejay Tv (canale 9 del digitale terrestre). La partita sarà trasmessa anche in streaming gratuito su Dplay (il sito per lo streaming di DMAX) e sul sito di Deejay TV.