• Mondo
  • lunedì 22 febbraio 2016

Le foto di Jude Law a Calais

È andato nel grande campo profughi in Francia due giorni prima del previsto smantellamento, per chiedere almeno l'accoglienza dei minori non accompagnati

(PHILIPPE HUGUEN/AFP/Getty Images)

Domenica 21 febbraio l’attore inglese Jude Law ha visitato il grande campo profughi di Calais, in Francia, due giorni prima dello smantellamento ordinato dalle autorità francesi: entro martedì 23 febbraio, infatti, centinaia di migranti che vivono nel campo (chiamato “la giungla”) dovranno andarsene. Attualmente sono 4 mila i rifugiati ospitati a Calais, in gran parte provenienti da Siria, Afghanistan, Eritrea e Iraq, che periodicamente tentano di raggiungere il Regno Unito attraverso l’Eurotunnel.

Jude Law ha recitato alcuni testi teatrali tradotti in simultanea in diverse lingue davanti ad almeno 200 migranti, allo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica soprattutto sui minorenni non accompagnati che arrivano in Europa. Poi ha letto una lettera aperta firmata da lui e da un centinaio di altre personalità britanniche (gli attori Benedict Cumberbatch, Gillian Anderson, Colin Firth, Helena Bonham Carter e Idris Elba, tra gli altri) rivolta al premier David Cameron, per chiedergli di accogliere immediatamente i minori che, pur avendo dei familiari nel Regno Unito, si trovano bloccati nel campo di Calais. La lettura è stata organizzata da Lives Letters, associazione che organizza eventi in cui fa recitare ad attori e comici lettere di famosi personaggi, e dall’associazione umanitaria Help Refugees. Jude Law ha detto: «È nostra responsabilità come esseri umani occuparci dei nostri bambini. I minori del campo di Calais hanno bisogno di noi. Non è una grande richiesta, è semplicemente la cosa giusta da fare».

Mostra commenti ( )