CES 2016 - Las Vegas, Nevada. Stati Uniti (Ethan Miller/Getty Images)

Le novità e gli aggeggi del CES 2016

Le prime foto dall'enorme fiera tecnologica di Las Vegas, tra caschi per la realtà virtuale, cani robot, automobili avveniristiche e noiosi tablet

CES 2016 - Las Vegas, Nevada. Stati Uniti (Ethan Miller/Getty Images)

Inizia oggi l’edizione 2016 del Consumer Electronics Show (CES), la più importante fiera di prodotti tecnologici organizzata ogni anno nel Nordamerica e una delle più importanti nel mondo. La fiera si tiene a Las Vegas, in Nevada. Il CES esiste in varie forme da quasi cinquant’anni: la prima edizione si tenne nel 1967 e da allora è sempre stato sfruttato dalle società tecnologiche – grandi e piccole – per mostrare i loro nuovi prodotti e per presentare concept e prototipi di vario tipo, che spesso però rimangono solo tali e non finiscono sul mercato. La fiera è organizzata in spazi espositivi giganteschi con centinaia di stand, dove appassionati, esperti, giornalisti e investitori osservano le principali novità. Alcune grandi aziende al CES organizzano anche cicli di conferenze e spettacoli con presentazioni di vario tipo: da qualche anno sono soprattutto le aziende orientali a farlo, come Samsung e Sony, mentre altre occidentali come Microsoft si sono via via smarcate dal CES, preferendo l’organizzazione di eventi separati durante l’anno per avere più attenzioni da parte della stampa.

Nei giorni che precedono l’apertura ufficiale del CES, buona parte degli espositori inizia già a mostrare i propri prodotti, con anteprime di vario tipo. Come succede da qualche anno, il tema più interessante e discusso è legato alle automobili elettriche e che un giorno si guideranno da sole. Faraday Future, un’azienda nata da poco e di cui si parla molto per un ipotizzato (ma improbabile) coinvolgimento di Apple, ha mostrato la FFZERO1, una concept car elettrica che può raggiungere i 320 chilometri orari e che serve per dimostrare progressi e capacità di questo tipo di automobili. Ford ha invece mostrato un nuovo sensore che servirà per fare in modo che i veicoli si guidino da soli, interpretando le informazioni raccolte su ciò che li circonda. Volkswagen, ancora alle prese con lo scandalo legato ai suoi motori diesel truccati, ha presentato una propria concept car elettrica, ma non ci sono ancora piani molto chiari circa il suo impegno nel settore delle automobili elettriche a costi più bassi degli attuali e quindi più accessibili.

Tra le varie novità, Sony ha presentato gli ultimi sviluppi dei suoi visori per la realtà virtuale, un tipo di casco che può essere indossato per rendere più realistici e coinvolgenti i videogiochi. Anche altre aziende hanno mostrato sistemi simili, in alcuni casi legati alla realtà aumentata, cioè alla possibilità di inserire in un contesto reale oggetti virtuali con cui interagire. Come succede da qualche anno, al CES sono stati presentati anche diversi nuovi droni, quelli per fare le riprese aeree controllandoli con una connessione senza fili. Parrot, uno dei produttori di droni più famosi, ha mostrato in anteprima Disco, che a differenza dei classici dispositivi con quattro rotori è realizzato come un aeroplano in miniatura: sul muso ha una videocamera per le riprese. Il CES 2016 proseguirà fino al 9 gennaio con una serie di eventi e l’arrivo di nuovi espositori, molti dei prodotti mostrati saranno messi in vendita entro la fine di quest’anno.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.