(PATRIK STOLLARZ/AFP/Getty Images)
  • Mondo
  • domenica 3 Gennaio 2016

In Germania hanno iniziato a costruire un’autostrada per biciclette

Il progetto prevede che sarà lunga 100 chilometri e larga 4 metri: il primo tratto è stato aperto nella Ruhr, ma si devono ancora trovare i soldi per finirla

(PATRIK STOLLARZ/AFP/Getty Images)

Negli ultimi giorni del 2015 a Mülheim an der Ruhr, in Germania, sono stati aperti i primi cinque chilometri di una cosiddetta “autostrada delle biciclette”: una pista ciclabile particolarmente larga e lunga che dovrebbe essere completata nei prossimi anni. L’autostrada si chiama Radschnellweg (abbreviato in RS1) e si trova nella regione tedesca della Ruhr, nella Germania occidentale: la Ruhr è una delle più grande aree urbane d’Europa, abitata da oltre cinque milioni di persone. Se e quando sarà completata – il progetto esiste, ma si devono ancora trovare i soldi per finirla – la RS1 sarà lunga circa 100 chilometri e collegherà alcune importanti città della regione, tra cui Duisburg, Bochum e Hamm, e quattro università dell’area.

La pista ciclabile è stata definita “un’autostrada” perché oltre a essere molto lunga sarà anche piuttosto larga: circa 4 metri. Per tutti i 100 chilometri della RS1 non ci saranno semafori o incroci con altre strade, ci saranno invece corsie di sorpasso e sovra o sottopassaggi per i pedoni che vorranno attraversare la RS1, che è esclusivamente riservata ai ciclisti (con corsie parallele per i pedoni). RVR, un gruppo che si occupa dello sviluppo di trasporti e infrastrutture nell’area della Ruhr, ha calcolato che almeno due milioni di persone vivono a meno di due chilometri di distanza dal percorso della RS1 e stima che una volta completata l’autostrada delle biciclette contribuirà a “togliere dalla strada” circa 50mila auto ogni giorno.

La maggior parte della RS1 sarà realizzata migliorando e collegando tra loro alcune vecchie piste ciclabili. Non c’è ancora una data certa per il completamento dei lavori sui 100 chilometri della RS1, che per ora ha avuto dei problemi di costi. L’investimento per la tratta iniziale di cinque chilometri è stato coperto al 50 per cento dall’Unione Europea, al 30 per cento dall’amministrazione regionale e al 20 per cento da RVR. Il costo totale atteso è al momento di 180 milioni di euro, e Agence France-Presse scrive che si sta ancora cercando di capire come fare per trovare i soldi e far pagare il meno possibile alle autorità locali, che oltretutto dovrebbero diventare responsabili della manutenzione della struttura.The Verge scrive che, visti i costi, non tutti sono a favore della realizzazione della RS1: un utente ha per esempio scritto in una discussione Reddit dedicata all’autostrada che «piste di quel tipo esistono da più di vent’anni, non c’è niente di nuovo ed è solo un’iniziativa per vendere come nuovo qualcosa che non lo è».

La RS1, se davvero sarà costruita, sarà invece di sicuro più larga della media di altre piste ciclabili e quando sarà completata sarà la più lunga autostrada per biciclette al mondo. Al momento ne esiste una simile in Danimarca (22 chilometri, tra Copenhagen e Alberslund) e una di sette chilometri nei Paesi Bassi. Anche Londra ha in programma di costruirne una: si chiamerà East-West Cycle Superhighway è sarà lunga 30 chilometri.