Dodici libri brevi da leggere entro l’anno

Classici da recuperare che si finiscono in un pomeriggio, come "La morte di Ivan Il’ich" di Tolstoj, o chicche poco conosciute come "Casa d'altri" di Silvio D'Arzo

(Derek Berwin/Fox Photos/Getty Images)

L’anno è ormai agli sgoccioli, tutti ci confrontiamo con i buoni propositi di dodici mesi fa, scoprendo il più delle volte di non averli portati a buon fine. Tra i più comuni c’è quello di leggere di più, ma puntualmente abbiamo “così tante cose da fare” – perderci su Twitter e Facebook, guardare la serie tv del momento, anzi indugiare su Netflix per scegliere quale serie tv da guardare (qui per far prima trovate alcuni consigli del Post) – che l’elenco dei libri letti nell’anno è sempre più striminzito di quanto vorremmo.

Le vacanze di Natale, con i lunghi pomeriggio di ozio o gli spostamenti frammentari su un treno e l’altro, sono l’ultima occasione di rimediare per pigri e procrastinatori. Per questo abbiamo raccolto dodici libri brevi che potete leggere da qui alla fine dell’anno, tenendo conto del numero di pagine ma anche della bellezza della storia: potete recuperare in poche ore un grande classico come La morte di Ivan Il’ich di Lev Tolstoj o una chicca sconosciuta come Casa d’altri di Silvio D’Arzo – che Eugenio Montale definì «un racconto perfetto» –, scoprire quello che diventerà uno dei vostri fumetti preferiti – Rughe di Paco Roca o Un’iperbole e mezza, dove Allie Brosh spiega con accurata leggerezza cosa vuol dire essere depressi – e dare un senso al vostro 2015 leggendo Il grande Gatsby di Francis Scott Fitzgerald, se ancora non lo avete mai fatto.

 

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.