• Mondo
  • giovedì 26 Novembre 2015

Le foto delle proteste a Chicago

Dopo la diffusione del video in cui si vede un poliziotto uccidere con 16 colpi di pistola un ragazzo nero di 17 anni

Mercoledì 25 novembre a Chicago centinaia di persone hanno manifestato contro gli abusi della polizia, dopo la diffusione di un video dell’ottobre 2014 in cui si vede l’agente di polizia Jason Van Dyke sparare 16 colpi di pistola in 15 secondi contro Laquan McDonald, un ragazzo nero di 17 anni. Il 24 novembre Van Dyke è stato formalmente accusato di omicidio volontario; qualche ora prima un giudice aveva deciso di rendere pubblico il video, spingendo il sindaco di Chicago Rahm Emanuel e Garry McCarthy, il capo della polizia, a fare appello alla calma.

Le proteste sono state pacifiche, con i manifestanti che hanno marciato su Michigan Avenue fino alla zona della shopping di Magnificent Mile, prima di tirare su una barricata nei pressi del Millennium Park, subito sgomberata dalla polizia. Il presidente statunitense Barack Obama, che è di Chicago, ha pubblicato questo messaggio sul suo account di Facebook: “Come molti americani sono stato profondamente turbato dal video della sparatoria in cui è morto il diciassettenne Laquan McDonald. Per questo Ringraziamento chiedo a tutti di ricordare quelli che hanno subìto una perdita tragica e di essere grati alla maggior parte degli uomini e delle donne in uniforme, che proteggono le nostre comunità con onore. Sono personalmente grato alle persone della mia città per aver mantenuto pacifica la loro protesta”.