• Cultura
  • martedì 24 novembre 2015

Una scena di “The Visit”

È il nuovo film horror di M. Night Shyamalan (quello del Sesto senso), esce questa settimana e se ne parla bene

The Visit è un film horror del regista statunitense di origine indiana M. Night Shyamalan, noto perlopiù per aver scritto e diretto Il sesto senso nel 1999. Racconta la storia di una ragazza e suo fratello che visitano per qualche giorno i propri nonni, che abitano in una casa sperduta negli Stati Uniti, salvo poi scoprire che hanno abitudini piuttosto inquietanti. Il film è stato parzialmente girato con uno stile da documentario e ha un budget di soli cinque milioni di dollari. In Italia The Visit esce questa settimana.

Shyamalan ha avuto una carriera molto particolare: dopo aver diretto diversi film horror e di fantascienza di successo – fra cui The VillageSigns e Il sesto senso – è stato considerato da molti come uno dei registi più talentuosi del genere, ed è stato anche soprannominato da Newsweek “il nuovo Spielberg”. Dalla metà degli anni Duemila ad oggi, però, Shyamalan ha realizzato solo film considerati unanimemente brutti: è quindi una notizia che i critici abbiano parlato bene di The Visit, lodato sia per il suo lato “horror”, giudicato piuttosto convincente, sia per quello comico. Secondo il New York Times, The Visit potrebbe far ottenere a Shyamalan «un ritorno piuttosto sorprendente nel mondo del cinema, o almeno far pensare a un possibile ritorno».

 

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.