(AP Photo/Alastair Grant)
  • Sport
  • sabato 17 Ottobre 2015

Alla Coppa del Mondo di rugby sono rimaste otto squadre

Iniziano oggi i quarti di finale, dopo la sorprendente eliminazione dell'Inghilterra e la quasi qualificazione del Giappone: una guida

(AP Photo/Alastair Grant)

Da questo pomeriggio si giocano i quarti di finale della Coppa del Mondo di rugby 2015, la più importante competizione internazionale di rugby a quindici che si tiene ogni quattro anni dal 1987. Il torneo è iniziato il 18 settembre e si concluderà il 31 ottobre allo stadio di Twickenham, in Inghilterra. I quarti di finale si giocano tra sabato 17 e domenica 18 ottobre: il primo è Sudafrica-Galles e inizia alle 17. Alle 21 si gioca Nuova Zelanda-Francia e domani ci sono Irlanda-Argentina e Australia-Scozia.

rugby-quarti-di-finale

Le otto nazionali ai quarti di finale
Ai quarti di finale della Coppa del Mondo si sono qualificate quattro squadre dell’emisfero sud e quattro dell’emisfero nord. Le squadre dell’emisfero nord sono sono tutte le squadre del Sei Nazioni – la competizione annuale tra le migliori nazionali europee – a eccezione di Italia e Inghilterra, che sono state eliminate. Le quattro squadre dell’emisfero sud sono quelle che da alcuni anni si giocano il Rugby Championship, il corrispettivo del Sei Nazioni per l’emisfero meridionale. Non ci sono quindi grandi sorprese: sarebbe stata sorprendente una qualificazione del Giappone – che non ce l’ha fatto per un pelo nel girone di Sudafrica e Scozia – ed è una grande sorpresa la non-qualificazione dell’Inghilterra, che ha perso contro Australia e Galles ed è stata eliminata dai Mondiali di casa: non era mai successo che l’Inghilterra non arrivasse almeno ai quarti di finale di una Coppa del Mondo di rugby.

I quattro quarti di finale
In ognuno dei quarti di finale di questo weekend si sfidano una squadra europea e una squadra dell’emisfero sud. Tre delle quattro squadre favorite per il passaggio del turno sono dell’emisfero sud: Australia, Nuova Zelanda e Sudafrica. L’Irlanda è l’unica squadra europea che – seppur di poco – sembra partire da favorita nel suo quarto di finale, che giocherà contro l’Argentina. Ci si aspetta però che tutte le partite dei quarti di finale della Coppa del Mondo saranno piuttosto equilibrate.

Sudafrica-Galles: oggi alle 17
Dopo aver perso la prima partita del suo girone contro il Giappone, il Sudafrica si è ripreso e ha vinto tutte le altre partite, finendo primo nel girone, davanti alla Scozia. Il Galles era invece nel girone più difficile di questa Coppa del Mondo e si è qualificato perché è riuscito a battere l’Inghilterra per 28 a 25, in una delle più belle partite di questo torneo. Il Galles ha molti giocatori infortunati e partiranno titolari alcuni giocatori giovani e non molto esperti.

Nuova Zelanda-Francia: oggi alle 21
La Nuova Zelanda ha vinto tutte le quattro partite del suo girone, che era però abbastanza facile. L’unica avversario di livello era l’Argentina e la Nuova Zelanda l’ha battuta 26 a 16 nella prima partita. La Francia era invece nel girone dell’Italia, è arrivata seconda e ha perso contro l’Irlanda nella sua ultima partita. La Francia ha un forte pacchetto di mischia, la Nuova Zelanda è – se in giornata – fortissima in tutto. Nella Nuova Zelanda giocherà titolare il mediano d’apertura Dan Carter, uno dei migliori giocatori al mondo, che al termine della Coppa del Mondo andrà a giocare proprio nel campionato francese. L’ultimo quarto di finale di una Coppa del Mondo giocato tra Nuova Zelanda e Francia è stato nel 2007: vinse la Francia 20 a 18 e fu una delle più belle partite di Coppa del Mondo di rugby.

Nuova Zelanda-Francia ha molti motivi d’interesse: uno riguarda anche l’arbitro. È il gallese Nigel Owens famoso per non essere un grande estimatore della moviola (che nel rugby è usata da anni) e per uno stile molto diretto. Il 6 ottobre Owens ha detto a un rugbista scozzese che aveva appena simulato di subire un fallo che in realtà non c’era stato: «Se vuoi tuffarti in questo modo torna qui tra due settimane che c’è una partita di calcio».

Irlanda-Argentina, domenica alle 14
L’Irlanda ha vinto il suo girone: nella sua ultima partita contro la Francia ha giocato molto bene. Nella sua penultima partita – vinta 16 a 9 contro l’Italia – ha invece giocato peggio, rischiando in più situazioni di passare in svantaggio. Nella partita che ha giocato contro la Nuova Zelanda l’Argentina ha fatto vedere di poter essere molto competitiva. Nella loro storia Irlanda e Argentina hanno giocato contro 15 volte e in 10 occasioni ha vinto l’Irlanda. L’Irlanda dovrà giocare senza Johnny Sexton, uno dei suoi migliori giocatori, che sarà assente per infortunio.

Australia-Scozia: domenica alle 17
L’Australia è, insieme con la Nuova Zelanda, la principale favorita per la vittoria della Coppa del Mondo: ha vinto, senza mai perdere una partita, il girone più difficile, quello di Galles e Inghilterra. La Scozia è arrivata seconda nel suo girone, con due punti di vantaggio sul Giappone, e nell’unica partita che ha giocato contro un’avversaria di altissimo livello (il Sudafrica) ha perso 34 a 16. Australia-Scozia è senza dubbio il quarto di finale meno equilibrato. Per farsi un’idea: un’eventuale vittoria della Scozia varrebbe presso i principali siti di scommesse 8 euro per ogni euro scommesso.

Un po’ di numeri
Il sito ufficiale della Coppa del Mondo di rugby 2015 ha diffuso alcuni numeri sulle 40 partite finora disputate: sono state segnate 231 mete, 164 conversioni (i calci di trasformazione assegnati dopo ogni meta), e tre drop (i calci tra i pali segnati durante il gioco, dopo aver fatto rimbalzare il pallone a terra). In questa Coppa del Mondo sono anche stati segnati 176 calci di punizione. Mete, conversioni, drop e calci di punizione hanno fatto realizzare un totale di 2.020 punti, una media di 51 punti a partita. La squadra che ha segnato più punti è l’Argentina, che ne ha fatti 179: tre in più del Sudafrica e cinque in più della Nuova Zelanda, che è però la squadra che ha fatto più mete: 25 in tutto.

Il giocatore che in questa Coppa del Mondo ha finora segnato più punti è lo scozzese Greig Laidlaw, che ne ha fatti 60. Dietro di lui ci sono il giapponese Goromaru e l’australiano Bernard Foley, che finora secondo molti è stato il miglior giocatore della Coppa del Mondo. I giocatori che hanno segnati più mete sono il sudafricano Bryan Habana e l’australiano Julian Savea: ne hanno entrambi segnate 5. Il giocatore che è riuscito a correre più metri con la palla in mano è il canadese DTH Van Der Merwe: ne ha corsi 389.

Come vedere la Coppa del Mondo di rugby in tv
Tutti i quarti di finale della Coppa del Mondo di rugby saranno trasmessi in Italia da Sky Sport, sul canale Sky Sport 2. Le partite si potranno seguire anche da app e tablet grazie all’applicazione SkyGo. Nuova Zelanda-Francia sarà trasmesso in differita in chiaro su MTV8 (al canale 8 del digitale terrestre o sul canale 121 di Sky) sabato 17 ottobre alle ore 23.15.