(Eurostat)
  • Mondo
  • giovedì 15 Ottobre 2015

Dove ci si sposa e si divorzia di più in Europa

Eurostat ha diffuso i dati sull'organizzazione della famiglia nell'Unione europea: c'entra molto la religione, ovviamente

(Eurostat)

Eurostat, l’ufficio statistico dell’Unione europea, ha diffuso questo mese il Regional Yearbook 2015, una pubblicazione annuale che fornisce dati relativi a molti settori e permette di fare delle comparazioni tra i diversi paesi dell’Unione europea. Tra le altre cose, Eurostat si è occupata di mostrare le differenze nell’organizzazione della famiglia: dove i matrimoni sono più diffusi, dove lo sono i divorzi e dove ci sono più genitori single. Come piuttosto prevedibile, il matrimonio è molto diffuso nelle zone con più forte tradizione cattolica – Italia meridionale e Portogallo settentrionale, per esempio – ma anche in Grecia, dove la maggioranza della popolazione è greca ortodossa. Ci si sposa molto meno in Francia, dove più del 30 per cento della popolazione dice di essere atea, e nei paesi scandinavi, dove la religione predominante è il protestantesimo.

I dati relativi ai divorzi seguono uno schema simile: in Italia, Irlanda e Grecia meno del 12 per cento della popolazione ha divorziato. La Spagna – altro paese molto cattolico – ha un tasso di divorzi superiore alla Germania – dove la maggior parte della popolazione è protestante – nonostante i due paesi abbiano numeri simili riguardo ai matrimoni. I dati di Eurostat mostrano anche che il paese dell’Ue con il tasso più alto di genitori single è la Lettonia, seguita dalla Polonia e dai paesi dell’Europa settentrionale.