(VINCENZO PINTO/AFP/Getty Images)
  • Sport
  • domenica 13 Settembre 2015

Marquez ha vinto il GP di San Marino

Valentino Rossi è arrivato quinto e ora ha 23 punti di vantaggio in classifica generale su Lorenzo, che oggi è caduto

(VINCENZO PINTO/AFP/Getty Images)

Aggiornamento ore 14:50 – Lo spagnolo Marc Marquez ha vinto il GP di San Marino. Valentino Rossi è arrivato quinto, mentre Lorenzo – che prima della gara in classifica generale erano a 12 punti da Rossi – si è ritirato dopo una caduta. Dopo la gara di oggi Rossi ha accumulato un vantaggio in classifica di 23 punti da Lorenzo e 63 da Marquez. L’ordine di arrivo si vede qui. Durante la gara c’è stata pioggia ad intermittenza ed i piloti hanno dovuto fermarsi per due volte ai box per cambiare moto (e quindi gomme). Marquez è arrivato al traguardo dopo 48 minuti e 23 secondi di gara: con sette secondi di vantaggio su Smith, 13 su Redding, 26 su Baz e 33 su Rossi.

Il britannico Scott Redding, arrivato terzo, ha 22 anni e corre in MotoGP dal 2014 e quello di oggi è il suo primo podio in MotoGP.  Loris Baz, il pilota francese arrivato quarto (davanti a Rossi) ha 22 anni e questo è il suo primo anno in MotoGP: il suo miglior risultato era finora stato un 12esimo posto. Sia Redding che Baz si sono dimostrati molto capaci di gestire la gara dal punto di vista tattico, sfruttando al meglio i cambiamenti atmosferici per guadagnare posizioni.

***

Il Gran Premio di MotoGP di San Marino e della Riviera di Rimini si sta correndo a Misano Adriatico, in Emilia-Romagna. Nelle qualifiche di ieri lo spagnolo Jorge Lorenzo, che corre su Yamaha, ha fatto il miglior tempo e partirà quindi in pole position. In prima fila con lui – al secondo e al terzo posto – ci saranno lo spagnolo Marc Marquez (Honda) e Valentino Rossi (Yamaha). È il tredicesimo Gran Premio del motomondiale, dopo di questo ne resteranno altri cinque. . Gli italiani Iannone, Dovizioso e Petrucci partiranno dalla terza fila (7°, 8° e 9°). Nella classifica del motomondiale Rossi è primo con 236 punti, 12 in più di Lorenzo, l’unico che sembra poter ancora competere con Rossi per la vittoria del Mondiale. Secondo quanto visto negli ultimi giorni ci si aspetta una gara equilibrata e combattuta: Lorenzo è favorito ma sia Marquez che Rossi hanno fatto dei buoni tempi, lasciando pensare di poter essere competitivi durante la gara.

Rossi ha definito il GP di Misano la sua “gara di casa”: Misano si trova a circa 10 chilometri da Tavullia, il paese in cui è cresciuto. Come ha già fatto in passato, anche quest’anno Rossi ha deciso di presentarsi a Misano con un casco speciale, con disegni e grafiche particolari: mostra un piccolo pesce inseguito da uno squalo. In molti hanno visto nelle grafiche del casco una metafora di quello che potrebbe essere il Mondiale di MotoGP da qui in avanti: Rossi deve difendersi da Lorenzo (lo squalo) cercando di mantenere il suo vantaggio in classifica.

In questa stagione Rossi è sempre arrivato nelle prime tre posizioni e nell’ultima gara, corsa a Silverstone, in Gran Bretagna, ha vinto arrivando davanti ad altri due italiani, Danilo Petrucci e Andrea Dovizioso. Il GP di Misano è lungo 4.226 metri e prevede 10 curve a destra e 6 a sinistra. Nel 2014 su questa pista ha vinto Rossi, nei tre anni precedenti Lorenzo. Esiste dal 1972, nel 2005 è stato però molto modificato e migliorato e dal 2011 è stato intitolato a Marco Simoncelli, pilota di MotoGP morto il 23 ottobre 2011 durante il Gran Premio di Malesia (sul retro del casco di Rossi compare anche il numero 58, quello con cui correva Simoncelli).

Il Gran Premio di Misano si potrà vedere su Sky e per la prima volta anche in chiaro su MTV, il canale 8 del digitale terrestre. In streaming la gara di MotoGP si potrà seguire da smartphone e tablet grazie all’app Sky Go (riservata però ai clienti Sky).