• Mondo
  • mercoledì 2 settembre 2015

La foto del bambino siriano morto in Turchia

Non la mostriamo, perché è terribile: tanto terribile che forse andrebbe mostrata

(AP Photo/DHA)

Alcune barche di profughi siriani sono naufragate mercoledì davanti alle coste turche, vicino al centro turistico di Bodrum, mentre erano dirette all’isola greca di Kos. Tra le persone che sono morte nel naufragio c’era un bambino molto piccolo, e la terribile fotografia del suo corpo sulla spiaggia tra le onde sta girando molto su internet e facendo una grandissima impressione. Altre immagini, come quella qui sopra, mostrano la polizia turca che porta via il corpo del bambino. È terribile, impressionante, e rivelatrice insieme: racconta terribilmente una storia e molte storie. E pone ancora una volta la questione ormai quasi quotidiana delle scelte che si fanno tra mostrare ciò che aiuta a capire e a dare un’idea più concreta delle cose che succedono, e non mostrare ciò che sembra troppo indiscreto e doloroso delle tragedie. La fotografia è qui.