• Mondo
  • mercoledì 15 Luglio 2015

Le nuove foto del tunnel per la fuga di “El Chapo” Guzman

Mostrano il momento dell'evasione dalla cella e l'interno del tunnel con cui il narcotrafficante è scappato dal carcere

Il governo messicano ha diffuso nuove immagini della fuga del potente narcotrafficante Joaquin Guzman detto “El Chapo” dalla cella della prigione di massima sicurezza di Altiplano, in cui si trovava da alcuni mesi. Guzman è scappato usando un tunnel scavato sottoterra tra la prigione e una casa semi abbandonata a diverse centinaia di metri di distanza dal carcere. Le nuove immagini comprendono anche le registrazioni delle telecamere di sicurezza del carcere, che mostrano i momenti dell’evasione di Guzman. L’imboccatura del tunnel era stata ricavata nell’angolo della cella in cui c’è la doccia, che è nascosta alle telecamere di sorveglianza da un muretto: le immagini mostrano Guzman passeggiare, avvicinarsi alla doccia e poi scomparire nel buco.

CNN scrive, riportando fonti messicane, che sono state interrogate 49 persone che lavorano nel carcere da cui è scappato Guzman, perché si sospetta che qualcuno fosse a conoscenza della sua fuga. Il governo messicano ha detto che sono stati licenziati tre dirigenti del carcere, tra loro c’è anche Valentin Cardenas, direttore della struttura. Il governo messicano ha anche annunciato una ricompensa pari a circa tre milioni di euro per chi dovesse fornire informazioni utili a individuare e arrestare Guzman. Sono stati anche diffusi dei poster in cui, sotto a una fotografia di Guzman, è scritto “ricercato, un’altra volta”.

Altre immagini diffuse dal governo mostrano invece l’interno del tunnel: è alto abbastanza per camminare agevolmente e al suo interno c’è una specie di moto montata su rotaie, usata prima per i lavori di costruzione e poi probabilmente per la fuga di Guzman. Infine, altre immagini mostrano la piccola casa a cui arriva il tunnel e aiutano a capirne la lunghezza complessiva.