• Sport
  • giovedì 18 Giugno 2015

La Juventus ha copiato la campagna promozionale del Badajoz?

Se ne è parlato dopo un tweet scherzoso della squadra spagnola di terza divisione: l'agenzia di comunicazione gestita da Lapo Elkann ha negato le accuse

Martedì 16 giugno l’account Twitter della Juventus ha pubblicato un’immagine per promuovere la sua campagna abbonamenti per la stagione calcistica 2015-2016.

Il 25 maggio scorso il Club Deportivo Badajoz, una squadra di calcio spagnola che gioca in terza divisione, aveva avviato una campagna promozionale con una foto quasi identica: la protagonista della campagna promozionale era una donna con rossetto rosso e il volto dipinto a strisce bianche e nere (anche i colori della maglia di Badajoz sono il bianco e il nero, come quelli della Juventus). L’account twitter del Badajoz ha pubblicato le due foto accostate con un tweet scherzoso scritto in italiano: nel tweet si dice che anche se la Juventus ha copiato la campagna promozionale le cose possono essere risolte facilmente organizzando una partita tra le due squadre.

Nelle ultime ore in diversi hanno accusato la Juventus di avere copiato la campagna pubblicitaria del Badajoz e di avere rubato la foto. In realtà le due fotografie sono entrambe di un catalogo di immagini pubbliche, Shuttershockquello che è successo è che il Badajoz e l’Independent Ideas, l’agenzia di comunicazione della Juventus gestita da Lapo Elkann, hanno preso da Shuttershock due scatti di uno stesso servizio. Sul sito di Independent Ideas è riportato che l’agenzia è abbonata a Shuttershock da alcuni anni e che l’idea di questa foto per la campagna abbonamenti della Juventus era già stata valutata per la stagione scorsa:

La campagna è stata poi pubblicata a partire dal 16 giugno 2015, senza sapere che il Badajoz, team calcistico della terza divisione spagnola, avesse appena utilizzato un’immagine simile, accessibile sulla stessa banca immagini pubblica sopra citata, per una sua comunicazione. Questi sono i rischi del mestiere, soprattutto quando si hanno gli stessi colori. È quindi evidente che né Juventus, né Independent Ideas hanno commesso alcun plagio, come imprudentemente riportato da alcune rinomate testate giornalistiche italiane.