L'evento di apertura con Ludovico Einaudi dell'edizione 2014

Cos’è “Piano City Milano”

Tre giorni di pianoforti suonati in tutta la città, gratis: ci sono Picco, Wesseltoft, Hauschka e 350 concerti in tutto

L'evento di apertura con Ludovico Einaudi dell'edizione 2014

Dal 22 al 24 maggio si terrà a Milano la quarta edizione di Piano City, un evento che ha in programma circa 350 concerti di pianoforte gratuiti, sparpagliati in giro per la città, divisi in tre giornate e in tanti luoghi diversi. Quest’anno è uno degli eventi più importanti di Expoincittà, l’iniziativa creata dal Comune per coinvolgere il centro di Milano con Expo 2015 (che si tiene alla periferia nordoccidentale della città), e sarà inaugurato venerdì 22 maggio alle ore 20,45 davanti all’Arena Civica di Parco Sempione, con la composizione inedita Music for seven key instruments and percussions del pianista tedesco Hauschka.

L’anno scorso all’inaugurazione aveva partecipato il compositore italiano Ludovico Einaudi, che aveva suonato a Parco Sempione un pezzo inedito – “Le Piano Africain” – davanti a circa 25mila persone. Quest’anno si esibirà Hauschka, che è il nome d’arte del tedesco Volker Bertelmann, un pianista che ama sperimentare tra la musica elettronica, la musica classica, il jazz e la musica new age.

Il concerto di Ludovico Einaudi il 16 maggio 2014

Ci saranno anche concerti sabato e domenica (qui il programma completo): alla Galleria d’Arte Moderna a Villa Reale, in via Palestro 16, suoneranno l’argentino Christian Zarate, il compositore italiano Cesare Picco con il “Concerto a tre tastiere”, l’artista tedesco Thilo Schoelpen e il jazzista norvegese Bugge Wesseltoft. Altri eventi si terranno alla Villa Scheibler di Quarto Oggiaro, alla Rotonda di Via Besana, alla sede di Edison in Foro Buonaparte 31, al nuovo parco di CityLife, in viale Cassiodoro. Sabato 23 dalle 18 ci saranno tre concerti di musica classica alla nuova Darsena del Naviglio con i musicisti italiani Stefano Bigoni, Salvatore Giannella e la musicista polacca Marlena Maciejkowicz. Sono poi previsti circa un’ottantina di Guest Concerts, cioè concerti organizzati in autonomia dai cittadini in showroom, in case, scuole e giardini di tutta la città: per controllare quali sono gli eventi presenti in ciascuna zona basta visitare il sito (per partecipare ad alcuni di questi bisogna prenotarsi).