Le foto dell’eclissi lunare totale

È stata visibile in Australia, nel Pacifico e nel Nord America, ed è stata la più breve da quasi cinquecento anni a questa parte

Sabato 4 aprile si è verificata un’eclissi lunare totale, la prima delle due eclissi lunari previste per il 2015. Il fenomeno è stato visibile nell’area dell’Oceano Pacifico, nel Nord America, in Australia, nell’Asia Orientale e in Nuova Zelanda. L’eclissi di oggi è durata 4 minuti e 43 secondi ed è stata l’eclissi lunare totale più breve da quasi 500 anni a questa parte: un’eclissi più breve di quella di oggi si era verificata per l’ultima volta il 17 ottobre 1529 (durò 1 minuto e 42 secondi). Un’eclissi lunare totale si verifica quando la Luna attraversa per intero l’ombra generata dalla Terra, la quale blocca quasi interamente il passaggio dei raggi del sole.

Da brillante, la Luna diventa via via meno luminosa e successivamente si colora di rosso-marrone. Durante un’eclissi, la Luna non smette completamente di ricevere la luce perché questa viene deviata dalla rifrazione dell’atmosfera terrestre e raggiunge ugualmente la superficie della Luna: per questo motivo la Luna non scompare mai del tutto (è lo stesso principio che rende “rossi” i tramonti: più la luce del sole arriva filtrata dall’atmosfera e più la percepiamo come rossa). La prossima eclissi lunare si verificherà il 28 settembre 2015, e sarà anch’essa totale.