• Mondo
  • sabato 28 marzo 2015

I volantini americani contro l’ISIS lanciati su Raqqa

L'aviazione statunitense ne ha sganciati più di 60 mila sulla città siriana: servono a scoraggiare le nuove reclute ad arruolarsi nell'ISIS

Il dipartimento della Difesa americano ha detto di aver sganciato all’inizio di questo mese 60 mila volantini di propaganda su Raqqa, la città della Siria che l’ISIS (o Stato Islamico) ha proclamato sua capitale. I volantini raffigurano una stanza identificata da una targhetta in arabo come “ufficio reclutamento dell’ISIS”; e un tritacarne, su cui è scritto “ISIS”. Lo scopo del volantino, ha spiegato un portavoce del dipartimento della Difesa, è dissuadere le reclute ad arruolarsi nell’ISIS, mostrando che chi si arruola rischierà quasi certamente di finire in un “tritacarne”.

Volantino ISIS

Non è la prima volta che l’aviazione americana utilizza simili sistemi di guerra psicologica. Ad esempio, nel 2011, durante le operazioni in Libia, aerei americani diffondevano trasmissioni radio in cui invitavano alla diserzione le truppe fedeli al regime di Muammar Gheddafi. Negli stessi mesi, un aereo dell’aviazione italiana, sganciò volantini sopra la capitale Tripoli, per contrastare la propaganda del regime.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.