I redditi dei ministri

Il sito del Parlamento li ha raccolti e diffusi: Padoan e Guidi sono quelli che dichiarano di più, Boschi e Madia quelli meno

Il sito del Parlamento ha raccolto e diffuso le dichiarazioni patrimoniali dei parlamentari e dei membri del governo, come da pratica iniziata nel 2012 dal governo Monti. Ne viene fuori, tra le altre cose, che i ministri col reddito imponibile più alto sono Pier Carlo Padoan e Federica Guidi mentre quelle col reddito più basso sono le ministre Maria Elena Boschi e Marianna Madia. Il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, ha avuto nel 2013 un reddito imponibile di 98.961 euro. Tenete a mente una cosa però: siccome questi redditi fanno riferimento al 2013, sono redditi dei ministri prima che diventassero ministri.

Ecco i redditi dell’Esecutivo Renzi pubblicati online sul sito del Parlamento italiano. Si tratta delle dichiarazioni presentate nel 2014, sui redditi riferiti al 2013. Il titolare del Tesoro, Pier Carlo Padoan, secondo i redditi consultabili del 2013, è il ministro più ricco della squadra di Matteo Renzi con un retribuzione annua di 216mila euro, ai quali vanno aggiunti poco più di 53mila euro dichiarati. Sulle stesse cifre, viaggia anche il ministro dello Sviluppo Economico Federica Guidi, con un reddito pari a 278.588 euro.

Meno di tutti Boschi e Madia
All’estremità opposta, invece i ministri Maria Elena Boschi e Marianna Madia, che hanno dichiarato, rispettivamente, 94.488 euro e 94.471. Tra i ministri con reddito più alto figurano certamente il titolare dei Trasporti Maurizio Lupi, con 181.743 euro, il ministro del Lavoro Giuliano Poletti (189.504), il responsabile dell’Ambiente Gian Luca Galletti (quasi 171mila euro) e il ministro della Cultura Dario Franceschini (156.582). Oltre i centomila euro i redditi del 2013 anche del ministro degli Esteri Paolo Gentiloni (109.656), del Guardasigilli Andrea Orlando (123.315), del ministro dell’Agricoltura Maurizio Martina (circa 111mila euro) e di quello dell’Istruzione Stefania Giannini (108.270). Leggermente inferiori i redditi del ministro della Difesa Roberta Pinotti (99.245), del responsabile della Salute Beatrice Lorenzin (98.471) e del titolare dell’Interno Angelino Alfano (97.978).

Renzi ha un reddito imponibile di 98.961 euro
Un reddito imponibile pari a 98.961 euro per il presidente del Consiglio, Matteo Renzi: è quanto risulta dalle dichiarazioni dei redditi dei membri del governo pubblicati sul sito del Senato. Il presidente del Consiglio risulta inoltre comproprietario di due villini, uno a Pontassieve e l’altro nel comune di origine, Rignano, in provincia di Firenze. È inoltre comproprietario di un terreno, coltivato ad olivi, nello stesso comune di Rignano, e di un box nell’abitazione di Pontassieve.

Grasso dichiara 316.018 euro, la Boldrini 115.338
Il presidente del Senato, Pietro Grasso, nel 2014 ha dichiarato un reddito imponibile di 316.018 euro, mentre la presidente della Camera, Laura Boldrini, un imponibile pari a 115.338. Entrambi i presidenti delle Camere affermano di non aver avuto variazioni rispetto alla precedente dichiarazione dei redditi.

Alfano: 97mila euro
Due paginette scarne e mal fotocopiate, segnalano la situazione patrimoniale del ministro dell’Interno Angelino Alfano, che ha dichiarato nel 2014 (redditi riferiti al 2013), un imponibile di 97.978 euro.

(continua a leggere sul sito del Sole 24 Ore)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.