I nuovi emoji di Apple

Hanno facce di tutti i colori e coppie dello stesso sesso con figli, tra le altre cose: saranno disponibili per tutti con i prossimi aggiornamenti dei sistemi operativi

Come era stato anticipato nelle settimane scorse, Apple è al lavoro per realizzare un nuovo set di emoji, i simboli di vario tipo da usare al posto delle classiche emoticon, con disegni multiculturali e più diversificati rispetto alla serie utilizzata finora, dove per esempio compaiono quasi esclusivamente facce con la pelle bianca. Soprattutto grazie alla diffusione degli smartphone, gli emoji si sono diffusi molto negli ultimi anni e per centinaia di milioni di persone in giro per il mondo costituiscono una valida alternativa per comunicare uno stato d’animo o dare una risposta al volo mentre si scambiano messaggi.

Il nome emoji deriva dal giapponese e comprende le parole “immagine” e “lettera”. Finora Apple ha adottato un set predefinito, basato su alcuni standard utilizzati da chi realizza le tastiere virtuali per i dispositivi elettronici, ma ora è intenzionata a intervenire e a personalizzare i disegni come hanno già fatto diversi altri, da Google a Facebook a Twitter. La nuova versione multiculturale degli emoji è visibile per ora solo nelle edizioni di prova (beta) del sistema operativo OS X 10.10.3 e in quella di iOS 8.3. Quando i due sistemi operativi saranno aggiornati, nei prossimi mesi, tutti potranno utilizzare i nuovi simboli.

Stando alle anteprime circolate finora su diversi siti di tecnologia, i designer di Apple sono intervenuti su buona parte degli emoji per inserire disegni di coppie dello stesso sesso con bambini e cinque diversi toni della pelle, basati sulla “scala Fitzpatrick”, una catalogazione dei vari tipi di pelle utilizzata spesso dai dermatologi per le loro diagnosi e riconosciuta dall’Unicode Consortium, il consorzio senza scopo di lucro che coordina lo sviluppo del sistema di codifica dei caratteri usati per la scrittura.

Per pubblicare un emoji con colore della pelle diverso da quello standard sarà sufficiente tenere premuto il tasto corrispondete al disegno desiderato e si aprirà un nuovo menu, con le alternative disponibili. Il meccanismo è uguale a quello già utilizzato sulla tastiera degli iPhone e degli iPad per inserire le lettere accentate o altri caratteri particolari. Apple ha aggiunto disegni di vario tipo, compreso un nuovo orologio uguale al suo Apple Watch. Le modifiche sono comunque conformi agli standard richiesti dall’Unicode Consortium, che di recente ha applicato alcune modifiche per comprendere la possibilità di modificare il tono della pelle degli emoji. È probabile che altri, a partire da Google su Android, introducano a breve modifiche simili.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.