• Mondo
  • lunedì 23 Febbraio 2015

Il naufragio del traghetto in Bangladesh

Almeno 69 persone sono morte nell'incidente al "Mostafa", che si è ribaltato dopo essersi scontrato con una nave da trasporto sul fiume Padma

Lungo il fiume Padma, in Bangladesh, sono in corso da ore le attività di soccorso e recupero delle persone che si trovavano a bordo del “Mostafa”, un traghetto che trasportava circa 140 persone e che domenica 22 febbraio si è scontrato con una imbarcazione per il trasporto merci. Secondo le autorità locali nell’incidente sono morte almeno 69 persone e la stima è ancora provvisoria, perché risultano alcuni dispersi. La maggior parte dei corpi è stata trovata nelle ultime ore, dopo che i soccorritori sono riusciti a trasferire il “Mostafa” dal centro del fiume a riva, rendendo più rapide le operazioni. Probabilmente almeno 50 persone sono riuscite a mettersi in salvo nuotando verso la riva o facendosi recuperare da alcune barche nei minuti dopo l’incidente.

Il “Mostafa” era diretto verso la città di Paturia nel distretto di Manikganj a circa 70 chilometri da Dacca, la capitale del Bangladesh. Secondo alcune testimonianze raccolte dalla stampa locale, il traghetto si sarebbe scontrato con la nave da trasporto dopo circa 15 minuti di navigazione. A causa dell’urto il “Mostafa” si è ribaltato intrappolando al suo interno decine di passeggeri. Le persone che si trovavano sui due ponti della nave e non all’interno sono riuscite a mettersi in salvo.

Di solito i traghetti in Bangladesh non tengono liste molto accurate delle persone a bordo e questo potrebbe complicare i soccorsi, perché non c’è modo di avere un elenco preciso dei possibili dispersi dopo l’incidente. I piccoli traghetti, spesso stipati oltre la loro capienza, sono tra i mezzi di trasporto più diffusi nel paese e i naufragi sono piuttosto frequenti. Le cause principali degli incidenti sono il sovraffollamento, la scarsa manutenzione delle imbarcazioni e le imprudenze di chi li conduce. Si stima che il 95 per cento delle navi piccole e di medie dimensioni usate in Bangladesh non rispettino sufficienti regole di sicurezza per la navigazione.

Le cause dell’incidente di domenica non sono ancora completamente chiare. Dalle testimonianze sembra comunque che buona parte della responsabilità sia dell’equipaggio della nave da trasporto. Il suo capitano e due altri membri dell’equipaggio sono stati arrestati.