• Sport
  • sabato 10 Gennaio 2015

Il canestro incredibile di Trevor Booker, a due decimi di secondo dalla fine dell’azione

Il giocatore NBA degli Utah Jazz ha tirato con una specie di bagher all'indietro, e ha segnato

Venerdì sera durante una partita di NBA – la principale lega professionistica di pallacanestro nordamericana – tra Utah Jazz e Oklahoma City Thunder, Trevor Booker, 27enne ala grande dei Jazz, ha segnato un canestro incredibile colpendo molto rapidamente la palla con entrambi i palmi delle mani, mentre era spalle al canestro.

A poco più di un minuto dalla fine del secondo quarto, i Jazz avevano da fare una rimessa laterale nella metà campo di attacco, ma avevano a disposizione solo 0,2 secondi per tirare: nel basket una squadra deve completare la propria azione entro 24 secondi, altrimenti la palla passa agli avversari. In questi casi normalmente si cerca di passare la palla al miglior tiratore in campo che la riceve e tira velocemente in sospensione: l’importante è che la palla lasci le mani del giocatore prima del suono della sirena (se la sirena suona mentre la palla è in aria il tiro è valido).

Quando rimangono solo pochi decimi di secondo è quasi impossibile ricevere la palla e iniziare un tiro in tempo: perciò di solito chi fa la rimessa cerca di passare la palla a un giocatore vicino a canestro, che saltando la colpisce con le dita (un gesto tecnico chiamato “tap-in”). Gordon Hayward, il giocatore dei Jazz che doveva fare la rimessa, ha passato la palla a Booker – che era di spalle – per di più schiacciata a terra: era praticamente impossibile pensare di tirare in tempo in un modo diverso da quello scelto da Booker, cioè una specie di bagher. Booker è riuscito a segnare un canestro di quelli che negli Stati Uniti definiscono “circus shots” (tiri circensi). I Thunders hanno poi vinto la partita per 99 a 94.