Jean-Marie Le Pen: «Io non sono Charlie»

Il fondatore del partito di estrema destra Front National ha detto di non volersi battere per difendere lo spirito anarco-trotskista del settimanale satirico

Jean-Marie Le Pen, 84enne politico francese fondatore del partito di estrema destra Front National, ha pubblicato sul suo blog personale un video in cui commenta l’attacco terroristico compiuto mercoledì scorso nella sede del settimanale satirico francese Charlie Hebdo a Parigi, in cui sono state uccise 12 persone. Le Pen, che è il padre di Marine Le Pen, l’attuale leader del Front National, nel video dice:

Oggi è “siamo tutti Charlie”, “io sono Charlie”. Beh, io, mi dispiace, non sono Charlie. E mi sento molto toccato dalla morte di dodici concittadini francesi di cui non voglio nemmeno sapere l’identità politica, nonostante la conosca bene: sono quei nemici del Front National che non molto tempo fa chiedevano lo scioglimento del nostro partito con una petizione. Io non mi sento affatto dello spirito di Charlie. Io non mi batto, io, per difendere lo spirito di Charlie, che è uno spirito anarco-trotskista perfettamente degradante per la moralità politica.

Domenica 11 gennaio si terrà a Parigi, in Place de la République, una manifestazione istituzionale a sostegno di Charlie Hebdo: sono state invitate tutte le principali forze politiche francesi – oltre a diversi capi di stato internazionali, tra cui il presidente del Consiglio Matteo Renzi – ma non il Front National, cosa criticata duramente da Marine Le Pen.

Foto: JEFF PACHOUD/AFP/Getty Images

Mostra commenti ( )