• postit
  • martedì 6 Gennaio 2015

Il settimanale Left ha cessato le pubblicazioni e sarà venduto all’asta

Left è la rivista settimanale nata nel 2006 in seguito alla trasformazione della precedente rivista di sinistra Avvenimenti, fondata nel 1989, e per alcuni anni allegato settimanale dell’Unità. Nel comunicato della redazione di domenica 4 gennaio è scritto:

I lavoratori del settimanale Left comunicano la loro fortissima preoccupazione per il futuro del loro giornale, di cui è stata annunciata la sospensione delle pubblicazioni dal 1 gennaio 2015. Da settembre 2014 il settimanale – fino ad allora allegato del sabato de l’Unità – era in trattativa con Matteo Fago, la stessa persona che aveva acquisito la maggioranza azionaria del quotidiano di Gramsci prima della sua chiusura. L’imprenditore aveva promesso da subito che avrebbe ripianato i debiti di Left e finanziato un rilancio, ponendo ai lavoratori una serie di condizioni prerogative di un editore (aumento della foliazione, nomina di figure apicali come il condirettore Ilaria Bonaccorsi, cambiamento grafico) che sono state di volta in volta accettate, pur senza l’intervento economico prospettato.

Alla vigilia della chiusura del bilancio, però, Fago ha annunciato che non sarebbe entrato nella cooperativa, obbligando di fatto l’Amministratore unico a dichiarare lo scioglimento della società, composta da giornalisti e poligrafici di Left. Gli stessi che da anni, con molti sacrifici, mandano avanti la testata, diventata un punto di riferimento importante per la sinistra italiana. In questa fase, pur riconoscendo a Matteo Fago di aver garantito tra settembre e dicembre la continuità delle pubblicazioni, non possiamo che esprimere sconcerto per la conclusione di questa vicenda e preoccupazione per il nostro lavoro. Senza una rapida soluzione il giornale dovrà chiudere i battenti: ci auguriamo che sia possibile trovare al più presto una via per tenere in vita Left.

Questo è un post della categoria PostIt, che rimanda direttamente alla fonte originale della notizia dalla homepage del Post.

Se siete arrivati su questa pagina attraverso i feed RSS o dai social network, potete leggere il contenuto di questa notizia sulla fonte originale cliccando sul titolo qui sopra.
Qui c'è l'elenco di tutti gli ultimi PostIt.