• Mondo
  • lunedì 5 Gennaio 2015

I matrimoni gay sono legali in Florida

Un tribunale della contea di Miami-Dade ha dichiarato illegittimo il divieto di celebrare i matrimoni tra persone dello stesso sesso

Un’ordinanza emessa dal giudice di un tribunale della Florida ha stabilito la legittimità dei matrimoni tra persone dello stesso sesso nella contea di Miami-Dade, da subito; nel resto della Florida lo sarà a partire dalla mezzanotte tra lunedì e martedì, in base a un’altra sentenza emessa dal giudice federale Robert L. Hinkle. Il giudice Sarah Zabel ha dichiarato illegittimo e “discriminatorio” il divieto che impediva in Florida questo genere di matrimoni. La sua decisione rende di fatto la Florida il 36esimo stato americano in cui i matrimoni gay sono legittimi.

La Florida era uno degli stati americani in cui i tribunali o le corti distrettuali federali competenti avevano emesso sentenze che di fatto annullano i divieti per il matrimonio tra persone omosessuali. In molti casi però le autorità locali avevano deciso di appellarsi contro queste decisioni, e si attendevano i pronunciamenti di altri tribunali. Questi temporeggiamenti sono tuttora motivati in alcuni casi dal fatto che i governatori si oppongono ai matrimoni gay, in altri perché nuove decisioni dei tribunali potrebbero rendere nulle le licenze concesse.

 

Foto: AP Photo/M. Spencer Green